10 spezie antibatteriche in cucina effetti benefici

10 spezie antibatteriche in cucina effetti benefici

10 spezie antibatteriche in cucina effetti benefici

Erbe e sostanze naturali che hanno effetti antibatterici e possono essere utilizzati nella maggior parte delle malattie di cui le persone comunemente soffrono.

10 spezie antibatteriche in cucina che uccidono i batteri. Erbe commestibili antibatteriche che ripuliscono il corpo e controllano gli agenti patogeni negli alimenti. Sebbene sia necessario consultare un medico nelle malattie infettive acute, i rimedi naturali non sono obsoleti. Spesso è meglio ricorrere agli antibiotici naturali che possono aiutare nell’insorgenza della malattia. Le spezie comuni come aglio, chiodi di garofano e cannella possono essere particolarmente efficaci contro alcuni ceppi di E.coli. Un organismo indebolito con un’immunità inferiore è un ottimo punto di partenza per malattie batteriche e virali. A differenza degli antibiotici convenzionali, le spezie non hanno effetti collaterali e possiamo elaborarli senza lasciare traccia.

Quali spezie uccidono i batteri in modo naturale

Spezie antibatteriche in cucina

10 spezie antibatteriche in cucina che ci aiutano con il caldo estivo. Più caldo è il clima, più spezie da aggiungere ai nostri piatti. 10 spezie antibatteriche in cucina che uccidono i batteri. Aglio e origano proteggono il cibo da batteri e funghi. L’aggiunta di determinate spezie al cibo può avere benefici metabolici positivi. Spezie come rosmarino, origano, cannella, curcuma, pepe nero, chiodi di garofano, aglio in polvere e peperoncino in polvere aumentano l’attività antiossidante nel sangue e riducono la risposta insulinica. l’aggiunta di questi tipi di spezie a diete ricche di grassi riduce la risposta dei trigliceridi di circa il 30%. Alti livelli di trigliceridi sono collegati a malattie cardiache.

10 spezie antibatteriche in cucina effetti benefici
10 spezie antibatteriche in cucina effetti benefici

10 spezie antibatteriche in cucina che possono aggiungere più di un semplice sapore al tuo cibo, possono, ad esempio, prevenire il cancro, fornire nuova energia, ripristinare la glicemia e rafforzare il sistema immunitario. Sapevi, ad esempio, che la cannella può prevenire il diabete e la formazione di coaguli di sangue e stabilizzare la glicemia. Il peperoncino fa aumentare il metabolismo, lo zafferano combatte il cancro e lo zenzero è ottimo per l’indigestione. solo una spruzzata di spezie può aggiungere sapore, aroma e colore a un intero piatto, e le stesse sostanze che hanno un grande effetto sui nostri sensi hanno anche un grande effetto sulla nostra salute. 

Le 10 spezie più efficaci del mondo

10 spezie antibatteriche in cucina che sono tra le più efficaci quando si tratta di combattere le malattie. Tieni presente che quando qualcosa ha un effetto, può anche avere un effetto collaterale, quindi non esagerare con l’uso delle spezie efficaci.

1. Chiodo di garofano

10 spezie antibatteriche in cucina effetti benefici
Chiodo di garofano

L’intero chiodo di garofano e la sua masticazione hanno forti effetti contro il dolore, specialmente contro i denti doloranti. Tuttavia, l’olio di chiodi di garofano, che si ottiene dalla distillazione a vapore dei frutti, è molto più efficace. La sostanza responsabile dei suoi effetti curativi si chiama eugenolo. L’olio di chiodi di garofano viene utilizzato contro i batteri intestinali (E.coli, Staphylococcus), come antibiotico naturale per le vie urinarie e le loro infiammazioni, complicazioni post-partum, agisce contro lo stress e le malattie della pelle.

  • Mangia 2 chiodi di garofano al giorno.

2. Aglio

L'”allicina” dell’aglio ha un forte potere battericida e può essere un antibiotico davvero forte. Aumenta la quantità di batteri sani nel corpo e uccide solo quelli cattivi, un ottimo stimolante per il sistema immunitario. Può inibire la crescita delle cellule tumorali negli organi come seno, vescica, intestino, fegato, prostata, linfa e pelle. Inibisce anche i coaguli di sangue e combatte i microrganismi dannosi. Inoltre combatte batteri, virus, funghi e previene le malattie cardiovascolari. 

3. Zenzero

Lo zenzero contrasta la nausea e il vomito associati a cinetosi, gravidanza e chemioterapia e forse anche i postumi di una sbornia. È anche ottimo per l’osteoartrite e il dolore da artrite, oltre a contrastare l’infiammazione, abbassare la pressione sanguigna e avere un soppressore della febbre e della tosse. Per migliaia di anni lo zenzero è stato utilizzato anche come rimedio per l’indigestione, nonché per i disturbi del fegato e della bile. Lo Zenzero ha un effetto complesso su virus, batteri e funghi e aumenta anche l’immunità. Stimola la circolazione sanguigna, circola e riscalda.

  • Mangia 1-4 g al giorno in più dosi.

4. Cannella – diabete

La cannella è conosciuta da molti anni e usata come medicinale fin dall’antichità. In molte parti del mondo, come l’India, ad esempio, questa spezia viene utilizzata nella vita quotidiana negli alimenti. Ottima per favorire la digestione. La cannella abbassa la glicemia e abbassa il colesterolo malsano nel sangue, uccide i batteri nocivi e ha un alto contenuto di antiossidanti. poche gocce di olio di cannella sono in grado di conservare il cibo. Gli studi hanno scoperto che l’olio essenziale di cannella ha effetti antibatterici contro tre batteri resistenti ai farmaci (E. coli, Staphylococcus aureus e Pseudomonas aeruginosa).

  • Mangia 1 grammo al giorno, equivalente a un cucchiaino di caffè.

5. Origano – contro i germi

L’Origano è una spezia battericida molto efficace che combatte anche i batteri che causano malattie come la salmonella e gli stafilococchi, anche quando sono all’interno del nostro corpo. Utilizzato anche come coadiuvante digestivo, mal di testa, insonnia, tosse, asma, crampi, raffreddore e come antitraspirante. puoi aggiungere questa spezia a uova strapazzate, zuppe di verdure, condimenti per insalata e cospargere di verdure fritte. A causa del gusto zuccherino, è meglio usarne poco. L’origano è stato usato fin dall’antichità per combattere le infezioni.

  • Mangia circa mezzo cucchiaino al giorno.

6. Curcuma – contro il cancro

La Curcuma protegge il sistema nervoso e combatte problemi di stomaco come Crohn e colite, cancro e Alzheimer. In generale, la curcuma previene la rottura del sistema nervoso e delle cellule nervose anche in relazione all’invecchiamento. Inoltre, risulta che nei paesi in cui si mangia molta curcuma, meno persone soffrono di sclerosi multipla. Allo stesso tempo, la spezia ha dimostrato di avere diverse funzioni antitumorali, proprio come contrasta le infiammazioni e rafforza il sistema immunitario. 

  • Mangiare un piatto con abbondante curcuma tre volte a settimana.

7. Peperoncino

Il Peperoncino favorisce la perdita di peso e aumenta il benessere. Ciò è dovuto al fatto che la sostanza bruciante, la capsaicina, agisce così fortemente sulle terminazioni nervose della lingua che il flusso viene inviato al cervello per produrre endorfine antidolorifiche, che aumentano anche il benessere. Si dice anche che migliori la circolazione sanguigna e prevenga la formazione di coaguli di sangue, oltre a stimolare gli organi del corpo in generale e aumentare la temperatura corporea. Il peperoncino può anche purificare i polmoni e il naso dal muco, inibire le condizioni infiammatorie nel corpo e prevenire, ad esempio, malattie cardiovascolari e artrite. Il peperoncino è una spezia forte disponibile in varietà delicate e forti. 

  • Mangiare 5 g di peperoncino fresco al giorno, fa un buon effetto.

8. Finocchio e anice stellato

Il finocchio contiene acido anisico, che è un ingrediente antibatterico naturale, che può inibire i batteri gram-positivi, i batteri gram-negativi, i lieviti e le muffe. Tra questi, la capacità d’inibire le muffe è molto significativa. Dalle caratteristiche pungenti e calde, gli antichi usavano il finocchio per comporre varie ricette, molto utili per migliorare la funzione della milza e dello stomaco, e alleviare il freddo e il dolore.

9. Cipolle

Le Cipolle hanno effetti simili ma più miti dell’aglio. È specifico in quanto rilassa il muco e funziona bene per sinusite, tosse e asma. Le cipolle hanno forti effetti diuretici, hanno un effetto benefico sul tratto urinario e sull’infiammazione dei reni. Nel complesso calma il corpo e migliora la sua immunità.

10. Rosmarino

Il rosmarino dà un buon gusto ai piatti cotti al forno, alle verdure fritte, quando si strofinano la carne e le marinate, vengono cosparse di pesce. Puoi usarlo per aromatizzare la limonata, infondere olio d’oliva o fare una tisana. Una delle 10 spezie antibatteriche in cucina che, con l’uso regolare, è in grado di alleviare lo stress, la tensione nervosa, migliorare lo stato di nevrosi, l’esaurimento generale e la debolezza.

10 spezie antibatteriche in cucina

10 spezie antibatteriche in cucina tra le migliori e più efficaci quando si tratta di prevenire le malattie e aumentare il benessere generale. Inoltre, ce ne sono molte altre come semi di finocchio, zafferano, noce moscata, chiodi di garofano, coriandolo, basilico, prezzemolo, timo ecc che hanno effetti benefici sulla salute del tuo corpo e allo stesso tempo hanno un sapore meraviglioso. È solo questione d’iniziare a usarli e sentire tutti i loro incredibili effetti sul corpo e ancora di più come il sapore, il profumo e il colore del tuo cibo.

Spezie essiccate o fresche? 

10 spezie antibatteriche in cucina. Le spezie secche e fresche sono simili nelle loro proprietà.

1 commento su “10 spezie antibatteriche in cucina effetti benefici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *