18 piante officinali da raccogliere a Maggio

    In erboristeria e fitoterapia non è un segreto che le piante medicinali debbano essere raccolte in un determinato momento, quando la concentrazione di nutrienti nelle materie prime è massima.

    18 piante officinali da raccogliere a Maggio, erbe e piante medicinali la cui raccolta deve essere svolta in primavera quando la natura si sveglia finalmente dal suo sonno invernale e i prati si ricoprono di erbe verdi e fiori luminosi. Non dimenticare di farne scorta per organizzare il tuo kit di pronto soccorso verde. Nell’articolo parleremo di erbe e piante che vale la pena raccogliere a maggio, alcune nascono e fioriscono nel giardino di casa in primavera. Quali sono le piante officinali da raccogliere a Maggio?

    18 piante officinali da raccogliere a Maggio

    Aghi di abete

    Le infusioni dagli aghi di abete sono utilizzate per le malattie cardiache. I decotti sono utili per il raffreddore e i processi infiammatori. Saturano il corpo con acido ascorbico, che rafforza il sistema immunitario. Taglia i giovani aghi di abete e asciugali bene in condizioni naturali.

    Betulla cadente o verrucosa

    A maggio si raccoglie una foglia di betulla cadente (Betula pendula), o betulla verrucosa (B.verrucosa). I suoi preparati hanno un effetto diuretico, coleretico, antinfiammatorio, antisettico, antimicotico. Meglio scegliere le foglie di betulla più giovani, fragranti e appiccicose. Gli infusi e i decotti delle foglie sono usati come diaforetico ed espettorante per il raffreddore, oltre che come diuretico. Alleviano anche il prurito della pelle.

    Biancospino

    18 piante officinali da raccogliere a Maggio
    Biancospino

    Fiori e foglie di biancospino sono una preziosa materia prima medicinale. Infusi e decotti d’infiorescenze calmano il sistema nervoso, riducono l’ansia e abbassano la pressione sanguigna. Fiori e foglie di biancospino fanno bene al cuore e ai vasi sanguigni. Normalizzano la frequenza cardiaca e migliorano la circolazione sanguigna. Le materie prime dovrebbero essere raccolte con tempo asciutto. I fiori devono essere strappati dal cespuglio non appena iniziano a emanare profumo.

    Castagna

    A maggio, fai scorta di fiori di castagno. Le loro infusioni sono utili per problemi ai vasi delle gambe. Alleviano gonfiore e infiammazione. Taglia i fiori di questo albero e asciugali. Quando sono asciutti, togliere i piccioli e conservare le cimette.

    Celidonia

    18 piante officinali da raccogliere a Maggio
    Celidonia

    La celidonia è stata a lungo utilizzata per problemi della pelle e malattie dermatologiche. Aiuta anche a guarire e disinfettare le ferite e a stimolare la produzione di bile. La celidonia inizia a essere raccolta quando compaiono infiorescenze gialle. La pianta deve essere completamente tagliata e quindi messa ad asciugare in un luogo ombreggiato.

    • Importante! Questa pianta è velenosa, è preferibile utilizzare i suoi preparati sotto la supervisione di un medico. 

    Corteccia di viburno

    Una delle 18 piante officinali da raccogliere a Maggio sono le bacche di viburno ma maturano solo in agosto-settembre. A maggio puoi iniziare a raccogliere la corteccia di questo albero che viene accuratamente tagliata dai rami laterali e quindi asciugata in un luogo ombreggiato aperto. È utile per livelli elevati di glucosio nel sangue e malattie ginecologiche. Le infusioni dalla corteccia smettono di sanguinare e riducono il dolore.

    Alla fine di maggio si possono vedere i primi fiori di viburno. Sono utili per il raffreddore e l’aterosclerosi. Le infiorescenze vengono raccolte e lasciate asciugare all’aria aperta.

    Ciliegio comune

    18 piante officinali da raccogliere a Maggio
    Ciliegio comune. I fiori di ciliegio di uccelli hanno proprietà curative

    Il profumo inebriante della ciliegia di uccello (Padus avium, Padus racemosa, Prunus padus) è uno dei segni di maggio. Al momento della fioritura si raccolgono fiori e foglie di questa pianta. 

    • Un decotto di fiori viene utilizzato per regolare il metabolismo; l’infusione esterna (sotto forma di lozioni o lavaggi) tratta le malattie infiammatorie degli occhi – congiuntivite, blefarite, cheratite. 
    • I preparati fogliari (infusi, decotti) sono usati per bronchite, malattie polmonari, diarrea nei bambini; esternamente vengono utilizzati per risciacqui con infiammazione del cavo orale, lozioni e impacchi per foruncolosi, lavande nella pratica ginecologica. 

    Dente di leone

    Una delle 18 piante officinali da raccogliere a Maggio è il dente di leone giallo. Da questo fiore puoi fare una deliziosa marmellata, che ha un effetto tonificante e tonifica il corpo. Le infusioni di questo fiore primaverile sono usate nella medicina popolare.

    • Aiutano con problemi al fegato e alla cistifellea.

    Fragola selvatica

    18 piante officinali da raccogliere a Maggio
    Fragola selvatica. La foglia di fragolina di bosco viene raccolta durante la fioritura

    Al momento della fioritura del fragolino di bosco (Fragaria vesca) si raccolgono le sue foglie, che hanno effetti antinfiammatori e deboli diuretici, aiutano a rimuovere i sali dall’organismo e migliorano la digestione. 

    La foglia di fragola fa parte di varie preparazioni erboristiche; i suoi infusi e decotti sono usati nel trattamento di malattie del fegato, milza, gastrite, enterocolite, gotta, aterosclerosi. Esternamente, i preparati a base di foglie di fragola vengono utilizzati per l’infiammazione della bocca e della gola (risciacqui), eruzioni cutanee (lozioni). Le foglie di fragola essiccate vengono aggiunte al tè. 

    Lillà comune

    Le materie prime medicinali per il lillà comune (Syringa vulgaris) sono fiori e foglie raccolti durante la fioritura

    18 piante officinali da raccogliere a Maggio
    Lillà comune. Nel lillà comune, sia i fiori che le foglie servono come materie prime medicinali.

    I preparati di lillà hanno un effetto diuretico, diaforetico, cicatrizzante, espettorante e antinfiammatorio. Da fiori e foglie si preparano infusi, decotti, tinture, olio. Sono usati nel trattamento di reumatismi e malattie delle articolazioni, osteocondrosi; malattie renali; ulcera allo stomaco; nevralgia; pertosse, tubercolosi polmonare. La tintura di fiori viene utilizzata esternamente per la tigna; per il risciacquo – con tonsillite, faringite, laringite. Esternamente, le foglie fresche vengono utilizzate per la rapida guarigione di ferite, ulcere e per il trattamento dell’orzo. 

    Mirtillo rosso comune

    Una delle 18 piante officinali da raccogliere a Maggio è il mirtillo (prima della fioritura), si raccoglie una foglia di mirtillo rosso comune (Vaccinium vitis-idaea). Comune nelle foreste della parte europea della Russia, un arbusto – il mirtillo comune (Vaccinium myrtillus) – è ampiamente noto per le sue proprietà benefiche. I preparati base hanno un effetto diuretico, coleretico, disinfettante, antisettico, antinfiammatorio, battericida e aiutano anche ad abbassare la glicemia nei pazienti diabetici.

    Ortica

    Una delle 18 piante officinali da raccogliere a Maggio è l’ortica, una nota pianta medicinale. Le sue foglie guariscono le ferite e l’infuso dell’erba smette di sanguinare. Questa pianta fa parte dei preparati erboristici per le malattie delle articolazioni e della sciatica.

    Mughetto

    Un’altra delle 18 piante officinali da raccogliere a Maggio è il mughetto, un bellissimo e delicato fiore primaverile. Non è solo piacevole per gli occhi, ma anche benefico per problemi al cuore e ai vasi sanguigni. Sia le foglie che i fiori della pianta hanno proprietà curative. La raccolta delle infiorescenze dovrebbe essere eseguita in un momento in cui sono completamente aperte.

    Pervinca

    Una delle 18 piante officinali da raccogl