Cattedrale di Palermo

Cattedrale di Palermo

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno

Dal 1130 al 1816 Palermo fu capitale del nuovo Regno di Sicilia, città di contrasti, architettura antica, giardini fioriti e forti tradizioni familiari.

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno. La settima città più grande d’Italia e capoluogo della Sicilia che si trova nella parte nord-occidentale dell’isola vicino al Golfo di Palermo nel Mar Tirreno nel sud Italia. Palermo è ricca di monumenti alto medievali, palazzi moreschi, templi cristiani convertiti da moschee, ville immerse nel verde decorano le vie della città e donano a Palermo un aspetto unico. Il capoluogo della Sicilia è anche la patria dell’elegante mafia italiana, che nel nostro tempo si è trasformata in un’altra attrazione turistica.

Storia di Palermo

La Storia di Palermo indica di testimonianze d’insediamenti umani sono state rinvenute nell’area oggi nota come Palermo risalenti almeno al periodo medio della pietra, forse intorno all’8000 aC, quando in alcune grotte furono ritrovati un gruppo di disegni risalenti a quel periodo. Durante l’anno 734 a.C. arrivarono dalla penisola iberica i Fenici, popolo che commerciava via mare dal nord dell’antica Canaan, costruirono un piccolo insediamento sul porto naturale di Palermo, e alcune fonti indicano che chiamarono l’insediamento Ziz, che significa fiore. La città divenne in seguito una delle tre più importanti colonie fenicie in Sicilia, anche se rimangono pochissime rovine fenicie.

La posizione scelta dai Fenici nella zona di Palermo rendeva facile collegare il porto alla montagna tramite una strada diritta, che oggi è conosciuta come Corso Calativimi. Questa strada aiutava i Fenici nei commerci con gli abitanti che abitavano al di là dei monti che circondavano la baia, e il primo insediamento è noto come Palaia polis, che in greco antico significa città antica, per distinguerla dal secondo insediamento che sorse nel V secolo aC e si chiamava Neapolis o Città Nuova.

In seguito l’isola di Sicilia fu conquistata dai musulmani nel IX secolo che hanno invaso anche il resto dell’Italia dopo la conquista. La cultura islamica ha dominato l’isola, che rimase nelle mani dei musulmani fino a quando non fu invasa dai Normanni nell’XI secolo. Nel 1038 i musulmani organizzarono una spedizione sull’isola per ristabilire il dominio bizantino. Il fatto che i tre emiri arabi dell’isola fossero in una lotta spietata tra loro facilitò l’invasione normanna. Dal 1130 al 1816 Palermo fu capitale del nuovo Regno di Sicilia.

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno

1) Teatro Massimo Vittorio Emanuele II

Il Teatro Massimo Vittorio Emanuele II è un teatro dell’opera situato a Palermo in Piazza Verdi. Uno dei 25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni che si vanta di essere uno dei teatri più grandi d’Europa e d’Italia, dove si sono esibiti il ​​famoso tenore Enrico Caruso e il compositore Giacomo Puccini. La parola “massimo” significa “il più grande”. Nel 1864 fu indetto un concorso internazionale per progettare un teatro dell’opera per Palermo. Il suo design è iniziato dall’architetto italiano Giovan Battista Filippo Basile e continuato dal figlio Ernesto Basile, anche lui architetto, che si occupò del processo di costruzione. 

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno
Teatro Massimo Vittorio Emanuele II

La costruzione del Teatro Massimo Vittorio Emanuele II, iniziata nel 1874, fu completata nel 1897 dopo una sosta tra il 1882 e il 1890 e completamente rinnovato in occasione del suo centesimo compleanno, nel 1997. L’architetto Basile è stato influenzato dall’architettura siciliana antica e classica nel suo design, uno stile architettonico classico con elementi dell’antico stile greco. L’auditorium in stile architettonico rinascimentale è stato originariamente progettato per 3000 persone. Tuttavia, ha una capienza di 1350 persone. Nel 1974 furono eseguiti numerosi lavori di ristrutturazione.

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno
Teatro Massimo Vittorio Emanuele II

La prima rappresentazione nel Teatro Massimo Vittorio Emanuele II fu l’opera Falstaff di G. Verdi. Il Teatro dell’opera ha anche un posto separato per gli amanti del cinema. Le enormi scale che portano al teatro sono un luogo di ritrovo preferito dei Palermitani.

2) Palazzo dei Normanni

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno
Palazzo dei Normanni

Uno dei luoghi da visitare a Palermo e dintorni si trova nel cuore del centro storico di Palermo, il Palazzo dei Normanni risale al IX secolo. Dal VII secolo ha ospitato i califfi arabi e, dopo la conquista dell’isola, i re normanni e i sovrani della Sicilia. Oggi è la sede del Parlamento della Sicilia. Nel XII secolo fu costruita la Cappella Palatina e decorata con magnifici mosaici bizantini. Il XVI secolo vide la seconda ondata di popolarità del palazzo, poiché il viceré spagnolo lo scelse come sua residenza che fece eseguire una ricostruzione su larga scala dell’edificio. 

3) Cappella Palatina

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno
Palazzo dei Normanni – Cappella Palatina

Uno dei 25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni è la Cappella personale dei Re di Sicilia che si trova nel Palazzo dei Normanni. La Cappella Palatina e il Palazzo dei Normanni sono registrati come siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO. La chiesa apparve nel XII secolo sotto il sovrano Ruggero II. Il tempio è una piccola basilica compatta con interni unici che sono sopravvissuti fino a oggi. Di particolare rilievo sono i mosaici pavimentali in marmo e granito e le pitture sul soffitto. Questi oggetti di decorazione d’interni ci sono pervenuti nella loro forma originale.

4) Cattedrale di Palermo

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno
Cattedrale di Palermo

La Cattedrale di Palermo è un edificio, che in passato era adibito a moschea, è stato poi trasformato in cattedrale si trova a pochi isolati dal Palazzo dei Normanni al largo di Corso Vittorio Emanuele. La Cattedrale di Palermo è un edificio di proporzioni gigantesche e vari stili architettonici, e uno dei luoghi da visitare a Palermo e dintorni. Maestri arabi, spagnoli e persino tedeschi lavorarono alla costruzione, alla decorazione e al restauro della cattedrale. Uno dei 25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni dall’esterno moresco, gotico e neoclassico, e l’interno con tombe normanne, sarcofagi greci e romani, e la corona ingioiellata di Caterina d’Aragona. Per molti secoli qui si incoronarono i regnanti della Sicilia. 

5) Palazzo Cuba

Palazzo Cuba era la residenza dei re di Sicilia costruita nel lontano XII secolo e uno dei luoghi da visitare a Palermo e dintorni. L’architettura dell’edificio ha assorbito molto dello stile arabo dell’edificio, il palazzo sembra un cubo decorato con archi tradizionali moreschi e scritte arabe. Il complesso ospita attualmente un museo della cultura araba.

6) Palazzo Zisa

Palazzo Zisa è un altro straordinario rappresentante dello stile architettonico arabo normanno. Il palazzo fu costruito nel XII secolo per il re Guglielmo I ed era utilizzato come riserva di caccia. A seguito di numerose ricostruzioni, l’edificio ha praticamente perso il suo aspetto unico, ma ha acquisito le caratteristiche dell’architettura medievale europea. Il palazzo è circondato da un meraviglioso giardino verde. Al giorno d’oggi, sul territorio del Palazzo Zisa c’è un museo dedicato all’arte islamica.

7) Teatro Politeama in Piazza Politeama

Il Teatro Politeama Garibaldi, situato nella omonima piazza, cattura subito l’attenzione con la sua architettura sgargiante. Uno dei 25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni con una struttura neoclassica che ricorda gli antichi templi romani. Il teatro fu costruito nel 1891 dall’architetto Dr. Almeida. Il nome “Politeama” indica la presenza in scena di atti di vario genere. Nel 2000 è stata effettuata una ricostruzione e una parte dell’edificio è stata trasferita alla Galleria d’Arte Contemporanea di Palermo. Dal 2001 si esibisce l’Orchestra Sinfonica Siciliana al Teatro Politeama.

In Piazza Politeama ci sono anche sculture estetiche, caffè e ristoranti in Piazza Politeama. Da qui si può raggiungere Via Oreto, la via dello shopping più importante e frequentata della città.

8) Galleria d’Arte Regionale della Sicilia, Palazzo Abatellis 

Uno dei 25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni è uno dei palazzi più belli di Palermo è senza dubbio Palazzo Abatellis, situato in Via Alloro a La Kalsa. La grandiosa struttura ospita anche la Galleria Regionale della Sicilia, che espone l’arte siciliana risalente al XII secolo. Un palazzo del XV secolo, commissionato dal Capitano F. Apatellis e progettato dall’architetto M. Carnevale. L’edificio è stato costruito in stile gotico catalano. L’edificio fu gravemente danneggiato durante la seconda guerra mondiale, ma fu successivamente ricostruito. Oggi il palazzo ospita la collezione della Pinacoteca Regionale Siciliana con reperti raccolti dai secoli XII-XVIII.

9-10) Le chiese di Martorana e San Cataldo

Martorana, più nota come Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, è una piccola chiesa del 1140, famosa per i suoi splendidi mosaici del XII secolo con scene religiose e motivi geometrici. I mosaici bizantini che decorano l’interno della Martorana sono i più antichi della Sicilia. 

La Chiesa di San Cataldo è un monumento unico dell’architettura arabo-normanna del XII secolo. Esternamente, assomiglia in qualche modo a una moschea con un alto minareto. Attualmente il tempio è di proprietà dei confratelli monastici del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Si trova vicino al tempio della Martorana, anch’esso costruito nel XII secolo. Entrambe le chiese sono incluse nei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

11) San Giovanni degli Eremiti

Uno dei 25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni dopo il palazzo dei Normanni, è San Giovanni degli Eremiti, una chiesa medievale Normanna di fianco alle chiese di Martorana e San Cataldo, si riconosce dalle cupole di colore rosso. Stupendi l’interno, il chiostro e i giardini, rappresenta il luogo perfetto nel quale riposarsi dal trambusto della vita cittadina. La chiesa è molto semplice, grazie al mix tra stile Musulmano e Normanno.

12) Chiesa di San Giuseppe dei Titani

La Chiesa di San Giuseppe dei Titani è considerata un tipico rappresentante dello stile architettonico “barocco siciliano”, la cui costruzione iniziò nel XVII secolo. Uno dei 25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni il cui interno è riccamente decorato con un imponente pavimento in marmo, marmi, bassorilievi, elementi decorativi, colonne, soffitti e finestre intagliate da pannelli pieni. 

13-14) Quattro Canti e Piazza Pretoria

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno
Quattro Canti e Piazza Pretoria: monumento simbolo dei viceré spagnoli.

Uno dei 25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni è Quattro Canti, nota come Piazza Viglina, è una piazza in stile barocco di Palermo, fondata per ordine dei Viceré tra il 1608-1620 da Giulio Lasso, all’incrocio di due strade principali di Palermo, Maqueda e Corso Vittorio Emanuele. Quattro sono edifici barocchi e le quattro facciate quasi identiche hanno fontane che rappresentano le quattro stagioni sboccano su Piazza Pretoria, detta anche piazza della Vergogna.

15) Fontana Pretoria in Piazza Pretoria

Fontana rinascimentale in piazza Pretoria
Fontana rinascimentale in piazza Pretoria

La Fontana Pretoria è un’enorme fontana rinascimentale di Francesco Camilliani, occupa quasi tutta l’area della piazza omonima. La composizione scultorea fu creata nel XVI secolo, ma nel corso dei secoli cadde in rovina. Solo nel 1998-2003 la fontana è stata restaurata. Il risultato è la formazione di tre grandi ciotole circolari, circondate da figure mitologiche nude in pietra, animali e mostri.

16) Museo delle bambole

Il Museo delle bambole è stato fondato nel 1975. La collezione di bambole è composta da diverse migliaia di pezzi provenienti da tutto il mondo e mostrano le caratteristiche di diverse nazioni e popoli. Fondatore del Museo delle Bambole A. Pasqualino ha anche il Morgana Festival dedicato all’arte dei burattini.

17) Museo delle Catacombe dei Cappuccini

Le Catacombe dei Cappuccini, che fu fondata nel XVI secolo ed è uno dei 7 musei più terribili del mondo e uno dei luoghi da visitare a Palermo e dintorni. Lo storico monastero, noto anche come Museo delle Catacombe dei Cappuccini, ha una reputazione mondiale con le sue tombe uniche. Edifici sotterranei situati nelle cantine del Convento dei Cappuccini, dove sono sepolte più di 8mila persone tra il XVII e il XX secolo: monaci, nobili, cittadini famosi e venerati, artisti e altri importanti personaggi della Sicilia. 

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno
Catacombe dei Cappuccini di Palermo

Uno dei 25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni. Di tutti i luoghi in Italia con ossari, le Catacombe dei Cappuccini di Palermo è uno dei più antichi. Un cimitero è piuttosto insolito, con i cadaveri in mostra, piuttosto che riposare in volte chiuse. La temperatura delle catacombe impedisce la decomposizione, quindi i cadaveri sono in uno stato “conservato”. Le tombe sotterranee, che prima erano solo per i sacerdoti, divennero in seguito un indicatore di status e raggiunsero la borghesia e la parte bassa. I proprietari delle mummie ripartite secondo le classi sociali si prendono ancora cura di loro rammendando i loro vestiti.

18) Museo Archeologico di Antonio Salinas

Il museo Archeologico di Antonio Salinas si trova in un edificio del XVII secolo costruito per un monastero e una chiesa. Ma nel 1866 fu approvata una legge che aboliva gli ordini religiosi, quindi l’edificio fu messo a disposizione del Museo Nazionale. I fondi furono gradualmente ricostituiti a spese di collezioni private e opere d’arte provenienti da monasteri, chiese e università della città. Uno dei reperti più preziosi è un dipinto del III secolo d.C. con l’immagine di Orfeo.

19) Porta Nova

Porta Nova è un edificio del XVI secolo, eretto in onore della vittoria di Carlo V nella guerra di Tunisia. Il cancello si trova all’ingresso della parte storica di Palermo. La Porta Nuova è un “arco trionfale” siciliano che adorna la città e allo stesso tempo è un punto di riferimento eccezionale. Sfortunatamente, la porta non è sopravvissuta fino a oggi nella sua forma originale, poiché fu fatta saltare in aria nel 1667.

20) Porta Felice

Porta Felice fu costruita nel XVII secolo e serviva per entrare in città dalla costa. L’edificio è costruito in stile barocco e rinascimentale, la parte superiore è coronata da due figure di due aquile e dallo stemma dei sovrani spagnoli. Durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale, di Porta Felice sono rimasti solo i ruderi, ma a seguito di una minuziosa e meticolosa ricostruzione, la struttura è stata restaurata.

21) Mercati alimentari di PalermoMercato della Vucciria 

Uno dei luoghi da visitare a Palermo e dintorni sono i principali mercati alimentari che includono Ballarò, Il Capo, Mercato delle Pulci, Lattarini e Vucciria nel centro della città, non lontano dalle principali attrazioni. Risalente al XII secolo, il Mercato della Vucciria si trova nel cuore della città, nella zona del porto. 

Mercato a Palermo

Uno dei luoghi da visitare a Palermo e dintorni sono senz’altro i mercati. Dall’abbigliamento e dall’artigianato alla produzione di stand traboccanti di un assaggio del Mediterraneo, il mercato della Vucciria di 700 anni è un’ottima introduzione ai luoghi, ai profumi e ai cittadini di Palermo. Puoi anche gustare le più deliziose prelibatezze da strada della cucina italiana in questo famoso mercato, dove vengono venduti limoni, sardine fresche e salate, gamberi, orate, polpi, seppie, calamari, pomodori secchi, olive, broccoli verdi e molto altro.

22) Orto Botanico di Palermo

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno
Orto botanico Palermo

L’Orto Botanico di Palermo è un orto botanico, di ricerca e didattico istituito dal Dipartimento di Botanica dell’Università degli Studi di Palermo. L’orto si trova all’interno della città di Palermo a un’altitudine di 10 metri sul livello del mare e si estende per circa 30 ettari su terra rossa che si sviluppò su un substrato di tufo calcareo. Le origini del giardino risalgono al 1779 quando l’Accademia d’Arte de Reggi Studi creò un apposito dipartimento per la botanica e le proprietà medicinali.

23) Il Foro Italico

Il Foro Italico è un giardino pubblico che si trova sul lungomare con un parco giochi e un enorme prato.

24) Spiaggia di Mondello

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno
Spiaggia di Mondello

Il capoluogo dell’isola, Palermo, si trova sulla costa settentrionale della Sicilia, a breve distanza in auto da molte splendide spiagge. Uno dei luoghi da visitare a Palermo e dintorni per l’estate. A ovest della città si trovano le spiagge di San Vito lo Capo, Isola delle Femmine e Mondello. Da Palermo è possibile raggiungere la spiaggia di Mondello in 30 minuti di auto, situata alle pendici del Monte San Pellegrino, circondata da frutteti. 

Lo stabilimento balneare di Mondello a palafitta sul mare è un luogo molto popolare tra i turisti per le sue acque pulite, la sabbia bianca, la posizione comoda e le infrastrutture ben congegnate. La spiaggia è lunga solo 2 km, quindi in alta stagione non c’è praticamente spazio libero, da un gran numero di persone che vogliono prendere il sole sotto il sole siciliano.

25) Duomo di Monreale

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno
Duomo di Monreale

Uno dei luoghi da visitare a Palermo e dintorni è il Duomo di Monreale situata nella periferia di Palermo, nella città di Monreale. La chiesa, patrimonio mondiale dell’UNESCO, in stile Normanno-Bizantino possedeva 2 torri si trova a 40 minuti in auto dal centro di Palermo. La cattedrale fu eretta durante il regno di Guglielmo II il Buono alla fine del XII secolo insieme a un monastero benedettino. 

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno

25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in Sicilia in stile arabo normanno. Pervasa dalle dolci acque del Mediterraneo, la Sicilia è una terra antica ricca di storia e tradizioni culturali di grandi civiltà. Fu visitato dai Romani, dai Mori, dai Normanni e dai potenti ordini di cavalleria. La vera perla dell’isola è il suo capoluogo Palermo, una città poco industrializzata il cui principale sostentamento è la pesca e il turismo estivo. La popolazione invernale è di circa 700.000. Ricca di monumenti antichi, ecco cosa vedere assolutamente in 3 giorni.

3 thoughts on “25 luoghi da visitare a Palermo e dintorni in stile arabo normanno

  1. che belle foto pensa i parenti di mio marito sono tutti siciliani ma io non sono mai stata giù la prossima estate voglio andare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *