Aponeurosi plantare fascite cause e rimedi!

Aponeurosi plantare fascite cause e rimedi!

Aponeurosi plantare fascite cause e rimedi!

La fascite plantare è una delle cause più comuni di dolore ai piedi nella popolazione adulta. Qual è la base della Aponeurosi plantare fascite e come affrontarla?

Aponeurosi plantare fascite cause e rimedi efficaci! Il sintomo principale della fascite plantare è il dolore al tallone. La sindrome del dolore si basa sull’infiammazione della fascia plantare, uno strato di tessuto connettivo resistente che, come un cavo, collega l’osso del tallone con le ossa metatarsali e sostiene l’arco longitudinale del piede. Il tallone ha uno spessore di circa 18 mm negli adulti, più spesso un po ‘più spesso negli uomini, atrofizza con l’età, con malattie reumatoidi e con malattie vascolari periferiche.

Cos’è l’aponeurosi plantare?

Aponeurosi plantare fascite cause e rimedi!
Aponeurosi plantare fascite cause e rimedi!

Sulla pianta del piede, i tendini, che sono tessuti fibrosi duri, si diffondono come una membrana dall’osso del tallone alla base delle dita. Questa è l’aponeurosi plantare fascite. La fascite plantare è una lesione sportiva comune nei corridori. Anche se migliora temporaneamente, si ripete spesso, e si dice che più corri, più forte è il dolore alla pianta dei piedi. La fascite plantare trattiene l’arco del piede (arco verticale) e ha il ruolo di assorbire l’impatto della camminata e della corsa. Se la fascite plantare non funziona bene, l’equilibrio tra assorbimento degli urti e forza di calcio quando la pianta del piede atterra a terra andrà perso e sarà difficile correre o camminare.

Sintomi della fascite plantare

La fascite plantare è una condizione in cui l’aponeurosi plantare, che sostiene la struttura ad arco del piede, si infiamma e provoca dolore al tallone. È noto che diversi fattori contribuiscono allo sviluppo della fascite plantare. Il più accreditato è la presenza di piedi piatti, una condizione patologica accompagnata da appiattimento dell’arco del piede, a seguito del quale la fascia plantare è eccessivamente tesa. Un altro fattore di rischio è il sovrappeso, che comporta un aumento del carico sul piede e, di conseguenza, sulla fascia plantare. Anche i cambiamenti nell’attività fisica abituale, come giocare troppo o lavorare sodo, possono scatenare la fascite.

Senza trattamento, il dolore al tallone può disturbare per diversi mesi o costantemente, quindi regredire e quindi ricomparire. Ci sono 26 ossa nel piede umano, di cui il calcagno è il più grande. I talloni umani esistono per fornire un supporto efficace per il proprio peso. Quando una persona cammina o corre, il piede è a contatto con il suolo, il tallone assorbe l’impulso causato dall’urto e converte l’impulso nell’impulso successivo. Il dolore al tallone è un problema che molte persone hanno riscontrato o da cui sono afflitte, ma che non riescono a guarire a causa di un trattamento improprio. Allora, qual è la causa del dolore al tallone?

Quali sono le cause del dolore al tallone?

Aponeurosi plantare fascite cause e rimedi! I fattori che inducono la fascite plantare includono l’uso eccessivo dovuto a sport, lunghe passeggiate e lavoro in piedi, uso improprio di scarpe, allenamento su strade difficili, mancanza di forza muscolare e flessibilità dei piedi.

1. Fattori di degradazione

Con l’avanzare dell’età, i muscoli, i legamenti e i tendini del piede degenerano gradualmente, il che aumenterà il carico sulla fascia plantare, quindi la fascite plantare si verifica spesso dopo i 40 anni.

2. Eccessivo carico sul piede

Quando il piede sopporta troppo peso, aumenta il rischio di malattie, quindi le persone che devono trasportare oggetti pesanti per molto tempo, come cesti di verdure e traslochi, hanno maggiori probabilità di sviluppare fascite plantare. Inoltre, i piedi delle persone obese sopporteranno anche troppo peso e l’obesità è spesso accompagnata da un esercizio insufficiente. Quando la forza muscolare dei piedi è insufficiente, aumenterà il carico sulla fascia plantare e causerà fascite plantare.

3. Controlla la quantità di pratica in palestra

L’esercizio eccessivo può causare il sovraccarico dei muscoli, che a sua volta provoca un eccessivo stiramento della fascia plantare, anche piccole lacerazioni e fascite plantare.

4. Scarpe inadatte

calzature comode
Calzature comode

Se le scarpe sono sufficienti per sostenere l’arco del piede e sollecitare uniformemente la pianta del piede, i legamenti saranno adeguatamente rilassati, riducendo efficacemente la possibilità di dolore al tallone. Tuttavia, alcuni produttori riducono i costi o il design non è abbastanza scientifico, con il risultato che la struttura della scarpa non può scomporre efficacemente la pressione emessa dal piede, in modo che la forza si concentri sulla parte del tallone, aumentando la pressione del legamento, che può causare infiammazione del legamento.

5. Stare in piedi

Queste due condizioni aumenteranno anche il carico sui piedi. In termini di posizione a lungo termine, insegnanti, personale militare, personale di banco dei grandi magazzini, parrucchieri e altre occupazioni hanno un rischio maggiore di fascite plantare a causa della posizione a lungo termine durante il processo lavorativo.

6. Camminare a lungo su strade sconnesse

Per quanto riguarda le strade sconnesse, il caso tipico sono i percorsi salute nel parco. C’è chi pensa che “più si calpesta, più è doloroso” si possono ottenere benefici per la salute. In effetti, i percorsi salute hanno un limite di tempo. Si prega di prestare attenzione a le istruzioni pertinenti prima di camminare.Se viene abusato, può L’eccessiva abrasione della fascia plantare si tradurrà in fascite plantare.

7. Anomalie strutturali congenite

Se ci sono anomalie strutturali congenite del piede come piede piatto, piede cavo, iperpronazione, discrepanza nella lunghezza delle gambe, ecc., a lungo termine aumenterà il carico della fascia plantare. I pazienti hanno anche maggiori probabilità di soffrire di fascite plantare.

Malattie causate dalla fascite plantare

1. Sperone calcaneare: è più comune nei pazienti anziani. Quando c’è dolore al tallone, dopo aver preso i raggi X, si può trovare che ci sono speroni ossei di diverse dimensioni alla tuberosità calcaneare. È probabile che gli speroni ossei sollevati provochino lo sfregamento, lo stiramento dei tessuti locali e producano un’infiammazione asettica. Il grado di dolore al tallone è correlato alla gravità dell’infiammazione locale, ma non direttamente alle dimensioni degli speroni ossei.

2. Fascite plantare: il dolore al tallone causato dalla fascite plantare è molto comune. Generalmente, quando ti alzi al mattino o ti alzi sul tallone dopo essere stato seduto a lungo, il tallone avrà dolore. Il dolore si aggrava quando si inizia a camminato e si attenua dopo pochi passi, ma il dolore aumentato di nuovo con l’aumentare della distanza percorsa o del tempo in piedi. La fascite plantare richiede un trattamento completo, che si basa sempre sull’arresto dell’infiammazione e sull’eliminazione della causa della malattia.

3. Borsite calcaneare posteriore: alcune donne a cui piace indossare i tacchi alti sono più inclini a esso, causato dal danno da attrito di scarpe con tacco alto inadeguate. La parete della borsa può diventare ipertrofica, piena di liquido sinoviale, gonfiore localizzato e dolente.

Persone inclini alla fascite plantare

Si dice generalmente che la fascite plantare sia più probabile che si verifichi nelle seguenti persone. Per prevenire il dolore dell’Aponeurosi plantare fascite è importante ridurre il più possibile i fattori di rischio. Chi è incline alla fascite plantare?

  • Persone che praticano sport come atletica, calcio, pallavolo, basket, ecc. che spesso calpestano, come correre e saltare.
  • Persone che praticano su terreno duro o asfalto
  • Persone che lavorano da molto tempo
  • Persone con ridotta flessibilità dei muscoli del polpaccio e del tendine di Achille
  • Persone con gambe deboli
  • Persone con piedi piatti (nessun arco sulla suola) o arco troppo alto (arco alto)
  • Persone che sono ingrassate o sono obese
  • Persone che usano scarpe con bassa ammortizzazione

Come prevenire la fascite plantare

La fascite plantare è una malattia che può essere prevenuta adottando misure adeguate su base giornaliera. La chiave per prevenire la Aponeurosi plantare fascite è ridurre il carico sul piede e alleviare la fascia plantare.

1. Controlla la quantità di pratica

Se la causa è un uso eccessivo dovuto a sport eccessivi, la quantità di pratica dovrebbe essere ridotta. Se sei già infiammato, è meglio riposarsi finché il dolore non scompare.

2. Aumenta i muscoli e la flessibilità delle gambe

Quando la forza muscolare e la flessibilità del piede si riducono, l’aponeurosi plantare fascite è soggetta a una forte trazione (stress da trazione), che la rende più soggetta a infiammazioni. Incorporare lo stretching e l’allenamento dei muscoli della suola e del polpaccio per aumentare la forza e la flessibilità.

3. Scegli scarpe con proprietà ammortizzanti

Per le scarpe con tacchi troppo sottili, l’impatto dell’atterraggio viene trasmesso direttamente al piede. Per proteggere i piedi, scegli scarpe con un’ottima ammortizzazione che assorba gli urti. Per le persone con archi deformati come piedi piatti e archi alti, l’uso di solette ortopediche è efficace.

4. Realizzando un arco con del nastro adesivo

Se la struttura ad arco della suola crolla, non sarà in grado di assorbire bene l’impatto dal terreno, quindi è soggetta a fascite plantare. Realizzando un arco con del nastro adesivo o con nastri kinesio, puoi supportare la funzione del cuscino.

Metodo per fasciare la suola del piede

arco con del nastro adesivo
Metodo per fasciare la suola del piede
  1. Tieni la caviglia a un angolo di 90 gradi
  2. Per il primo pezzo di scotch, avvolgere il nastro in modo che passi attraverso la parte rialzata della base del pollice e la base del mignolo. Fare attenzione a non avvolgere il collo del piede.
  3. Il secondo attraversa la suola da sotto il pollice e gira intorno al tallone dall’esterno per tornare all’inizio.
  4. Il terzo parte da sotto il mignolo e fa un giro dall’interno del tallone.
  5. Il quarto gira intorno all’esterno del tallone da sotto il dito medio e ritorna nella sua posizione originale.

Trattamento del dolore al tallone plantare

La maggior parte delle persone che hanno la fascite plantare guarisce con trattamenti conservativi entro pochi mesi. La terapia conservativa per la Aponeurosi plantare fascite è complessa e di solito include una combinazione di diversi metodi.

Farmaci.  

Gli analgesici come l’ibuprofene alleviano il dolore e l’infiammazione associati alla fascite plantare. 

Fisioterapia con streching

Un fisioterapista può istruirti in una serie di esercizi per allungare la fascia e il tendine di Achille e rafforzare i muscoli della parte inferiore della gamba, che stabilizzano caviglie e talloni. Si consiglia inoltre di utilizzare un nastro sportivo per sostenere la parte inferiore della gamba. Puoi iniziare con lo stretching – ginnastica per allungare i muscoli del piede e dei polpacci. Se esercitati regolarmente, possono ridurre efficacemente il dolore al tallone.

Massaggio della fascia plantare

Puoi usare l’auto massaggio con just olio per alleviare i sintomi dell’Aponeurosi plantare fascite. Premi con il pollice durante il massaggio e massaggia la fascia plantare orizzontalmente e verticalmente per circa 5 minuti. La forza non dovrebbe essere troppo forte. Inoltre, puoi anche massaggiare la fascia plantare calpestando oggetti rotolanti come palline da golf e mazze rotonde per circa 5 minuti.

Solette ortopediche

Per evitare il rischio di Aponeurosi plantare fascite è molto utile indossare le solette ortopediche su tutta l’area del piede che consentono di ripristinare la normale altezza dell’arco del piede già nelle prime settimane di usura costante e, quindi, di ridurre la tensione della fascia plantare. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *