Aprire un salone per parrucchieri: la scelta delle attrezzature

    Sono sempre numerose le persone che vorrebbero aprire un salone da parrucchiere, per realizzare un sogno nel cassetto e iniziare a gestire un’attività profittevole.

    Aprire un salone per parrucchieri: la scelta delle attrezzature

    Aprire un salone per parrucchieri: la scelta delle attrezzature professionali per parrucchieri è uno degli step per un rinomato salone di coiffeur. A entrare nel business possono essere sia acconciatori professionisti, che imprenditori in cerca di nuove opportunità di guadagno e la strada per realizzare questo desiderio è fatta di molte piccole tappe.

    La scelta delle attrezzature professionali per parrucchieri necessarie è solo uno degli step indispensabili per trasformare l’idea imprenditoriale in un rinomato salone di coiffeur.

    I passaggi preliminari per l’apertura

    Aprire un salone per parrucchieri: la scelta delle attrezzature
    Aprire un salone per parrucchieri: la scelta delle attrezzature

    Chiunque abbia l’idea di aprire un salone di parrucchiere deve essere in possesso delle necessarie certificazioni, ovvero di un diploma di parrucchiere da conseguire attraverso specifici corsi professionali. Solo con questi attestati in mano sarà possibile richiedere le autorizzazioni per l’apertura di un salone. Se però si desidera aprire un salone senza avere un apposito diploma lo si può fare a patto di assumere un hair stylist che gestisca il servizio, mentre il manager si occupa di tutta la parte amministrativa e di marketing.

    L’iter burocratico per l’apertura dell’attività è poi fatto di punti chiave quali l’apertura della partita IVA, l’iscrizione alla Camera di Commercio, la registrazione dell’impresa presso INPS e INAIL e la presentazione della SCIA.

    Reperire una location adatta alla tipologia di attività è poi fondamentale: dovrebbe trattarsi di un punto di passaggio altamente frequentato, preferibilmente in un centro urbano oppure all’interno di un centro commerciale ben avviato. Chi apre dovrà poi prendersi carico anche di tutti gli allacci e permessi necessari per tirare su la saracinesca, così come della scelta dell’arredamento.

    Questo passaggio è d’importanza strategica, perché dovrà essere finalizzato ad attrarre all’interno del punto vendita una specifica nicchia di clienti: ad esempio, si vorranno nei propri spazi giovani moderni in cerca di tagli alternativi oppure donne mature che desiderano solo tenere curata la loro acconciatura? La creazione di un brand passa infatti anche dalla selezione dei componenti dell’arredamento e si estende alle scelte grafiche fatte per le vetrine e tutto il materiale di comunicazione, come biglietti da visita, brochures e tessere punti, ma anche di sito web e profili social.

    La ricerca di fornitori affidabili è un altro dei momenti focali del percorso, insieme alla scelta e all’acquisto di tutte le attrezzature specializzate essenziali per portare avanti l’attività di parrucchiere.

    Quali sono le attrezzature indispensabili?

    Aprire un salone per parrucchieri: la scelta delle attrezzature
    Aprire un salone per parrucchieri: la scelta delle attrezzature

    Sono davvero molti gli strumenti e gli utensili che servono a un parrucchiere che desidera avviare il suo business. In primis ci sono i phon: ne serve tendenzialmente più d’uno per postazione, in modo da assicurarsi di averne sempre qualcuno di scorta e, inoltre, spesso i clienti desiderano acquistarli perché ne apprezzano le prestazioni.

    C’è bisogno anche di pettini e spazzole tonde, di forbici da taglio, bigodini e piastre, nonché di macchinette per i tagli maschili. Inoltre anche di caschi per l’asciugatura, nebulizzatori, lampade a infrarossi e strumenti per l’applicazione dei prodotti per capelli.

    Conviene comprarle usate o nuove?

    Aprire un salone per parrucchieri: la scelta delle attrezzature
    Aprire un salone per parrucchieri: la scelta delle attrezzature

    Come accennato, l’immagine di un salone è il principale biglietto da visita di ogni neo imprenditore, insieme agli sforzi investiti nella comunicazione online e offline. Le attrezzature costituiscono parte integrante dell’identità di un brand e costruiscono la reputazione del professionista. Fatta questa premessa, ha davvero senso comprarle usate?

    Anche se molti optano per quest’alternativa per questioni di risparmio, in realtà sono numerosi i possibili svantaggi di questa decisione. Innanzitutto, un kit da parrucchiere dovrebbe mettere il professionista nelle migliori condizioni di operare e, in quest’ottica, la qualità e lo stato di usura degli strumenti di lavoro influiscono sulla loro praticità e sulla qualità dell’output finale.

    Inoltre, il pubblico di clienti percepisce con facilità se il loro parrucchiere investe sulla qualità oppure si accontenta di attrezzature, collaboratori e strumentazioni mediocri: dal loro punto di vista una scarsa cura del proprio kit di attrezzi potrebbe riflettersi in una bassa cura anche del cliente, con effetti negativi su soddisfazione e reputazione.

    Inoltre, il design contribuisce enormemente a costruire l’atmosfera di ogni salone: chi oggi desidera entrare in un salone con phon usurati, forbici dall’aspetto datato o spazzole spaiate di mille colori che sembrano raccattate qui e là? È decisamente meglio quindi lavorare sul personal branding e solo in seguito creare un negozio che veicoli il giusto messaggio, attraverso i suoi colori, i tuoi tools e il suo clima.

    Infine, è cosi vero che comprando attrezzature per parrucchieri usate si risparmia? Forse si può apprezzare qualche euro di differenza sull’acquisto iniziale, ma bisogna mettere in conto senza dubbio maggiori costi di manutenzione o facili necessità di sostituzione.

    Insomma, comprare attrezzature nuove e in linea con lo stile della propria attività è senza dubbio la scelta vincente.

    Related Articles

    3 Commenti

    1. Sicuramente non è una scelta da sottovalutare, sempre più si notano ultimamente saloni nascere come funghi, ma come fai ben notare non è che tutti offrono poi chissà quali servizi perché anche se lo fanno non hanno i mezzi per farlo al meglio. Dunque articolo lungimirante ed attento!

    2. Non è il mio campo però farò leggere questo articolo ad una mia amica che lei sta studiando per essere una parrucchiera e sicuramente troverà ottime info che la possono aiutare.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui