Arte medievale caratteristiche e sviluppo

    L’arte medievale comprende oltre 1000 anni di arte nel mondo occidentale e il periodo artistico che abbraccia l’Europa, a volte il Medio Oriente e il Nord Africa. 

    Arte medievale caratteristiche e sviluppo di grandi movimenti e periodi artistici che appartiene all’arte cristiana. Include arti nazionali e regionali, generi, revival, artigianato degli artisti e gli stessi artisti. L’arte medievale si riferisce al periodo tra il V e il XV secolo, compresa l’arte bizantina, l’arte irlandese-sassone e quella vichinga, l’arte ottomana, l’arte carolingia, l’arte romanica e l’arte gotica. Perfino l’arte paleocristiana è talvolta classificata come arte medievale. Durante il medioevo, varie arti profane furono unite dalla Chiesa cristiana e dalle arti sacre a essa collegate.

    Arte medievale caratteristiche e sviluppo

    L’arte medievale ha cambiato le tradizioni dell’arte greca e dell’arte romana e ha gradualmente formato
    la propria forma e il proprio sistema di contenuti durante il suo sviluppo, diventando una
    forma speciale di espressione della vita, delle idee, dei pensieri e dei sentimenti delle persone in un periodo specifico. Nella cultura medievale europea, l’influenza del cristianesimo dominava e determinava lo stile di vita sociale e l’ideologia sociale dell’epoca, e l’arte aveva inevitabilmente un forte colore religioso, fungendo da portavoce di Dio e della Chiesa.  

    Com’era l’arte medievale?

    pannello centrale della colossale Maesta di Duccio alla spalla del Duomo di Siena
    Pannello centrale della colossale Maestà di Duccio alla spalla del Duomo di Siena

    L’arte del Medioevo è ancora ricca e colorata, è una sintesi di varie fonti culturali e ha gettato le basi per lo sviluppo della cultura e dell’arte europea moderna. I temi principali delle loro creazioni erano determinati dalla chiesa che divenne la cliente principale. La storia dell’arte medievale è collegata non solo ai dogmi cristiani ma anche ai segni di una visione del mondo pagana. Questo può essere visto nei costumi, nel folklore e nei rituali.

    Quando nasce l’arte medievale?

    Arte medievale caratteristiche e sviluppo. Il cristianesimo ha avuto origine in Medio Oriente e, quando si è affermato come forma culturale in Europa, ha portato alcune caratteristiche culturali dell’Oriente. Quando l’antico impero romano accettò la cultura cristiana, era impossibile abbandonare completamente le tradizioni culturali profondamente radicate dell’antica Grecia e di Roma, soprattutto negli stili di architettura, scultura e pittura, ma fu un altro lungo processo di fusione e trasformazione. 

    Dove nasce l’arte medievale?

    Arte medievale caratteristiche e sviluppo dopo che il Cristianesimo si insediò sulla costa mediterranea, in via di espansione verso l’Europa occidentale, assorbì elementi culturali locali, la cosiddetta “arte barbarica”, e produsse alcuni nuovi stili, intorno al X secolo d.C. che si formò una forma relativamente unificata stile artistico cristiano. 

    Stile artistico cristiano
    Stile artistico cristiano

    Arte medievale caratteristiche e sviluppo dell’arte medievale in Europa, dove l’Impero Romano e la chiesa paleocristiana, riflettendo le tradizioni iconografiche, hanno svolto un ruolo importante. Queste risorse si sono mescolate con la forte cultura artistica “barbarica” ​​del Nord Europa per produrre un notevole patrimonio artistico. In effetti, l’arte medievale può essere vista come una combinazione d’interazione tra elementi dell’arte classica, paleocristiana e “barbarica”.

    Arte paleocristiana

    L’arte paleocristiana, più generalmente definita arte tardo-antica, copre il periodo che va dal 200 circa (nessuna precedente arte cristiana è sopravvissuta) all’inizio dello stile prettamente bizantino intorno al 500. Il periodo medievale, sia in termini di storia generale che di storia dell’arte in particolare, inizia con il passaggio del cristianesimo da fede perseguitata a religione ufficiale dell’Impero nel corso del IV secolo, adattando stili romani esistenti e spesso iconografie popolari.

    Arte medievale caratteristiche e sviluppo artistico mondiale. La sua caratteristica principale è uno stretto legame con la religione, i suoi dogmi (le verità indiscutibili della fede, definite e formulate dalla Chiesa), quindi lo spiritualismo (una corrente religiosa e filosofica basata sulla fede nella realtà dell’aldilà e sulla possibilità di comunicare con la spiriti dei morti) e l’ascetismo (ascetismo). I principali sopravvissuti dell’arte cristiana dell’inizio dell’era sono le pitture tombali in stili popolari come le catacombe romane che contengono una serie di lussuosi mosaici.

    Lo sviluppo dell’arte medievale è suddiviso in tre fasi:

    Arte medievale caratteristiche di questi tipi di arte che sono arti religiose che esprimono il pensiero cristiano: che si tratti di scultura, pittura, vetrate, ecc., sono tutte usate per decorare gli edifici didattici. Lo stile dell’arte medievale è molto diverso da quello dell’arte greca e romana, tende a essere decorativo, simbolico e concettuale, lontano dalla vita reale, non presta attenzione a tecniche realistiche, come prospettiva, proporzione, consistenza e senso di volume.

    Stile romano
    Arte romanica

    Arte bizantina

    L’arte medio-bizantina fiorì alla fine dell’iconoclastia e si estese al saccheggio di Costantinopoli da parte dei crociati latini nel 1204. Invece l’arte tardo bizantina fu creata tra il saccheggio di Costantinopoli e la caduta di Costantinopoli. Poiché gli esempi di elementi artistici occidentali usati a Bisanzio sono in numero relativamente piccolo, possono essere facilmente enumerati. Alcuni sono tecnici, come l’uso di tecniche di smaltatura che potrebbero aver avuto origine in Occidente.

    Durante il Rinascimento, i modelli di collezione cambiarono con gli scritti di scrittori classici e oggetti d’antiquariato, ma ancora una volta Bisanzio era una fonte di materie prime visive utilizzate dagli europei occidentali per l’auto-decorazione. Per questo motivo, i collezionisti di manoscritti greci decoravano i loro manoscritti con effetti e marchi, li assegnavano ricche e decorative legature e conservavano i libri migliori in biblioteche e armadi speciali. 

    Caratteristiche architettoniche

    L’architettura bizantina eredita direttamente il ricco patrimonio culturale architettonico dell’antica Roma e assorbe le culture orientali come la Persia, la Mesopotamia, la Siria, ecc., formando un proprio sistema unico. La sua principale realizzazione architettonica e caratteristica è di aver creato il metodo strutturale di sostegno della cupola sulle colonne quadrate indipendenti e il tipo di edificio centralizzato.

    Musica

    La musica era considerata un elemento integrante della vita delle persone di quel tempo, accompagnava feste, e compleanni. Tra gli strumenti più popolari c’erano corni, flauti, campane, tamburelli, fischietti, tamburi. Dai paesi orientali, il liuto arrivò alla musica del Medioevo.

    Libri e letteratura medievale

    I primi libri di quell’epoca furono meticolosamente trascritti e poi illustrati dai monaci. A quel tempo, la carta era considerata una rarità e quindi fu sostituita con la pergamena. Impararono a scrivere sulle cosiddette tavolette di legno ricoperte di cera nera o verde. Le opere d’arte medievali erano incarnate principalmente su assi di legno. Per i volumi più pregiati è stata utilizzata la semplice goffratura della pelle.

    Arte medievale: pittura

    Arte medievale caratteristiche e sviluppo dei talenti e la capacità di disegnare impegnati nella creazione di affreschi e dipinti. Di norma venivano dipinti i muri della chiesa, un altare o una stanza per la preghiera. Gli artisti del medioevo possono piuttosto essere chiamati artigiani, come lo erano, ad esempio, fabbri o falegnami. Ecco perché i nomi di molti di loro non sono sopravvissuti fino a oggi. L’arte della vetrata medievale si basava principalmente su temi religiosi. Di norma, dipingevano soggetti come “La Natività di Cristo”, “Crocifissione”, “La Passione di Cristo”, “Madonna con Bambino”, ecc.

    Stile romano

    Lo stile romano ha riempito l’arte medievale dell’Europa occidentale nel X-XII secolo. In alcune zone, questo stile sopravvisse fino al XIII secolo. Divenne una delle tappe più importanti dell’arte del Medioevo. Arte medievale caratteristiche e sviluppo dello stile romanico che combinava soggetti merovingi e tardo antichi, componenti del Rinascimento carolingio, e il periodo della Grande Migrazione. Elementi bizantini e orientali entrarono nell’arte medievale dell’Europa occidentale.

    duomo di Pisa
    Duomo di Pisa: arte romanica

    Lo stile romanico nasce nelle condizioni dello sviluppo del feudalesimo e della diffusione dell’ideologia della Chiesa cattolica con la creazione di sculture e la progettazione di manoscritti da parte di monaci. Anche l’architettura era iconica. Edifici e complessi separati (castelli, chiese, monasteri) in stile romanico venivano eretti, di regola, in campagna. Dominavano l’ambiente, incarnando la somiglianza della “città del Signore” o agendo come espressione visiva del potere del feudatario.

    Caratteristiche architettoniche

    interno duomo pisa
    Arco semicircolare nell’arte romanica

    L’arte architettonica eredita la struttura ad arco semicircolare dell’antica Roma, e la forma ha un edificio in stile romanico un po’ antico, così viene chiamato Edificio in stile romanico. La forma delle prime chiese in stile romano era relativamente semplice, pesante e ruvida, un esempio è il Duomo di Pisa (sec. XI-XIII). Il principale rappresentante dell’architettura in stile romano italiano, si compone della chiesa, del Battistero e del Campanile, la famosa Torre Pendente di Pisa, sul lato sud-est della chiesa, la sua forma è diversa da quella del Battistero, ma il suo volume è equilibrato. 

    Caratteristiche distintive dei prodotti decorativi

    Arte medievale caratteristiche e sviluppo nelle prime fasi del romanico, il ruolo principale spettava alla pittura murale. Entro la fine dell’XI, inizio del XII secolo, quando la configurazione delle pareti e delle volte divenne più complessa, i rilievi monumentali entrarono nell’arredamento del tempio. Decoravano portali e spesso pareti completamente di facciata. All’interno degli edifici venivano applicati i capitelli delle colonne. In stile tardo romanico, il rilievo piatto è sostituito da uno più alto e saturo di effetti di luce e ombra, ma conservando un legame organico con la superficie del muro.

    Arte Gotica

    Introdotta durante il Rinascimento, l’arte gotica dell’Europa medievale era considerata “barbarica”. L’architettura gotica è l’architettura del periodo in cui l’economia urbana feudale europea era dominante. Il periodo di massimo splendore dello stile romanico è considerato X-XII secoli. Lo sviluppo del gotico fu intenso in quei paesi in cui dominava il cattolicesimo.

    duomo di Milano
    Duomo di Milano: arte gotica

    Gli edifici del periodo arte gotica sono ancora dominati da chiese, ma sono presenti anche molte piazze cittadine, municipi, corporazioni artigiane, ecc. che rispecchiano le caratteristiche dell’economia cittadina. Inoltre anche le residenze cittadine si sono sviluppate notevolmente. Per quanto riguarda le chiese gotiche in Italia, tendono a essere conservatrici per l’influenza della tradizione, l’opera rappresentativa è il Duomo di Milano. L’interno della chiesa, in particolare la navata centrale, è imponente, con un grande pezzo di vetro colorato. La caratteristica distintiva del suo aspetto è che ci sono molte guglie grandi e piccole, anche alcuni degli alti campanili a ovest sono costruiti con guglie. 

    Caratteristiche della formazione

    L’arte del vetro colorato medievale, della scultura, dell’architettura nel periodo gotico ha ereditato molti elementi dallo stile romanico. Un posto separato era occupato dalla cattedrale. Lo sviluppo del gotico è stato influenzato da cambiamenti cardinali nella struttura sociale. A quel tempo, iniziarono a formarsi stati centralizzati, le città crebbero e si rafforzarono, le forze secolari iniziarono ad avanzare: circoli commerciali, artigianali, urbani, di corte e cavallereschi.

    Con la formazione della coscienza sociale, il miglioramento della tecnologia, le possibilità di comprensione estetica del mondo circostante iniziarono a espandersi. Cominciarono a prendere forma nuove tendenze architettoniche e si è diffusa l’urbanistica. Negli insiemi architettonici urbani erano presenti edifici secolari e religiosi, ponti, fortificazioni e pozzi. I castelli feudali cominciarono gradualmente a trasformarsi in interi complessi, comprendenti religiosi, reggia e fortificazioni.

    Scultura

    La scultura gotica ha agito come la principale forma di belle arti. Le cattedrali all’esterno e all’interno erano decorate con un gran numero di rilievi e statue. I temi della maternità, della fortezza sacrificale e della sofferenza morale cominciarono a essere interpretati in modo nuovo. Nell’arte iniziò a prendere forma il culto della Madre di Dio e all’adorazione di belle dame. Le loro immagini si possono trovare nello stile gotico tanto quanto nel romanico.

    Arte medievale caratteristiche e sviluppo

    Durante il periodo medievale, l’arte imperiale tardo romana attraversò una fase sorprendentemente “barocca” e in seguito abbandonò in gran parte lo stile classico e il realismo greco a favore di uno stile più mistico e gerarchico, un processo in corso prima che il cristianesimo avesse un grande impatto sull’arte imperiale. Influenze provenienti dalle parti orientali dell’impero come Egitto, Siria e oltre, nonché una solida tradizione locale “italica”, hanno contribuito a questo processo.

    Arte medievale caratteristiche e sviluppo delle opere di questo periodo che rimangono un ricco campo di studio per studiosi interessati a vari argomenti interdisciplinari come la storia economica, gli studi politici e religiosi e la condizione della donna nella società medievale. Questo affascinante periodo artistico comprende dipinti provenienti da tombe a Roma, grandi monumenti bizantini a Costantinopoli, famosi mosaici a Ravenna, manoscritti dorati e oggetti in metallo dell’arte irlandese e britannica, manoscritti e progetti edilizi delle dinastie carolingie e ottoniane che eressero strutture come la Cappella Palatina di Carlo Magno ad Aquisgrana. 

    Un’altra caratteristica interessante dell’arte del Medioevo è la sua vicinanza all’arte popolare. Tradizioni della cultura pagana, costumi popolari, arte orale, umorismo fervente e pungente dei carnevali popolari: tutto questo ha lasciato il segno nell’arte medievale.

    2 Commenti

    1. Ogni tanto ci vuole una bella infarinatura di storia dell’arte, pensare che quando andavo a scuola non ne ero interessata, ora voglio sapere tutto sull’argomento!

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Cristina Giordano
    Cristina Giordano
    Sono Cristina dalla Campania. Scrivo in SEO per il blogMag Appunti sul Blog. Lo sbocco naturale della mia passione per i viaggi, bellezza e benessere, moda e alimenti. Appassionata di Tecnologia, smartphone e App convinta che senza non possiamo vivere bene. Contattami per contenuti Web su secretpuzzle12@gmail.com