Candeggina dove non usarla, 12 errori da evitare

Candeggina dove non usarla, 12 errori da evitare

Candeggina dove non usarla, 12 errori

Sappiamo come e in che quantità va usata la candeggina? Ecco alcuni errori commessi quando si usa la candeggina.

Candeggina dove non usarla, errori da evitare di un prodotto per la pulizia più utilizzato al mondo ma è un detergente pericoloso per la salute e per l’ambiente. A causa della pandemia di Covid-19, molte persone usano la candeggina. Infatti è più efficace dell’aceto, che non è virucida, un disinfettante attivo contro i virus, e quindi inutile contro il coronavirus. Tuttavia, la paura del virus ha portato ad alcune pratiche non sicure che causano irritazioni o inalazioni di candeggina. Usandolo in modo corretto non devi rinunciarci.

Il coronavirus ha sviluppato l’abitudine di disinfettare oggetti con cui veniamo in contatto con il potere di uccidere i germi della candeggina. La candeggina può essere utilizzata per la manutenzione della casa però non è un detergente per tutti gli usi. Deve essere usato con cautela. Attenzione a non ripetere mai questi errori quando si utilizza questo prodotto dannoso. Scopri le 12 cose che non dovresti fare con la candeggina.

Candeggina: precauzioni da prendere

Candeggina dove non usarla, 12 errori da evitare
Candeggina dove non usarla, 12 errori da evitare

La candeggina viene spesso utilizzata per la manutenzione della casa e per pulire le superfici molto sporche, come il water. Candeggina dove non usarla per non rovinare gli oggetti. Siccome questo prodotto è abbastanza corrosivo e abrasivo, meglio adottare alcune precauzioni prima di utilizzarla. Ad esempio, indossa sempre i guantinon miscelarla mai con un altro prodotto in quanto può generare gas molto pericolosi per la salute e controlla se il materiale che vuoi pulire sia adatto a questo tipo di prodotto corrosivo.

1/12 Non utilizzare senza protezioni: Grembiule, Guanti

L’ipoclorito di sodio (il principio attivo della candeggina) è una sostanza potente che può danneggiare la pelle, gli occhi e i polmoni. Quando usi la candeggina, proteggi mani e braccia con lunghi guanti di gomma. Gli occhiali protettivi avvolgenti sono ideali anche per proteggere gli occhi da schizzi accidentali. Infine, apri finestre e porte per aerare rapidamente lo spazio.

2/12 Non candeggiare il bucato con candeggina

Gli agenti sbiancanti scoloriscono il colore, anche il bianco non fa eccezione, provoca “bruciatura alcalina” e ingiallisce.  Candeggina dove non usarla sui vestiti e biancheria da letto bianchi che possono ingiallire se vengono a contatto con la candeggina. Ciò è dovuto alla mancanza di risciacquo della candeggina.

Candeggina dove non usarla, 12 errori
Non candeggiare il bucato con candeggina

Poiché la candeggina è fortemente alcalina, deve essere sciacquata accuratamente con acqua per neutralizzarla a una debole alcalinità.

  • In alternativa puoi usare il percarbonato di sodio in polvere, l’ingrediente sbiancante naturale più efficace sul mercato che può essere acquistato nei supermercati, nei negozi di alimenti naturali o nei negozi di ferramenta.

3/12 Non Usare la candeggina regolarmente

Uno degli errori che si commette è usare la candeggina frequentemente. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che si tratta di un prodotto altamente tossico e dannoso per il nostro ambiente.

4/12 Non Disinfettare oggetti e mani

La candeggina non contiene tensioattivi, quindi non ha potere pulente. Candeggina dove non usarla, in special modo sullo sporco superficiale, le sostanze organiche sono applicazioni che ridurranno l’efficacia della disinfezione. È necessario pulire prima lo sporco grossolano della superficie da disinfettare altrimenti schiarirai le macchie e torneranno altrettanto rapidamente. Ricordati inoltre di risciacquare le superfici che ne sono venute a contatto.

READ  SapoSPINA, detergenti alla spina che rispettano il tuo ambiente

Non mettere candeggina sulle mani per disinfettarti! La candeggina è fortemente ossidante e caustico per la pelle, le mucose e i materiali, molto irritante per la pelle. Non a caso è necessario indossare dei guanti per usarlo.

5/12 Non utilizzare MAI candeggina non diluita

L’uso della candeggina pura è dannoso. Se vuoi usarla in modo sicuro, dovresti diluirla. Mezzo bicchiere di candeggina sarà sufficiente per 3-4 litri d’acqua.

6/12 Non Miscelare con acqua calda 

Candeggina dove non usarla calda.
Candeggina dove non usarla calda.

Candeggina dove non usarla calda. Far bollire la candeggina per rimediare a padelle bruciate non è una buona mossa. Il calore disattiva il suo principio attivo e la candeggina rilascia quindi gas estremamente tossici. La ventilazione non basterà a proteggerti. Rischi di danneggiare per tutta la vita gli occhi, i polmoni e le mucose e puoi ustionarti la pelle. Per una pulizia più efficace, utilizzare acqua fredda.

7/12 Non miscelare con altri detergenti

NON mischiare la CANDEGGINA con…

Alcuni prodotti per la pulizia non dovrebbero mai essere mescolati a causa delle pericolose reazioni chimiche che creano. Candeggina dove non usarla e mescolarla:

  • Ammoniaca: Candeggina e ammoniaca insieme formano un gas velenoso chiamato cloramina. Anche una breve esposizione alla cloramina provoca irritazione agli occhi, al naso, alla gola e ai polmoni.
  • Alcool: quando mescolati, candeggina e alcol denaturato o detergente per scarichi formano cloroformio, un liquido incolore, ed evapora rapidamente in un gas velenoso.
  • Aceto: candeggina e aceto si combinano per formare gas di cloro. Il gas di cloro può causare problemi respiratori, tosse e irritazione agli occhi.

La regola più semplice? Non mescolare la candeggina con qualcosa di diverso dalla semplice acqua.

8/12 Non lavare il cibo con candeggina

Non miscelare la candeggina con altri detergenti
Non miscelare la candeggina con altri detergenti

Candeggina dove non usarla? Il coronavirus ha reso tutti più consapevoli della sicurezza e dell’igiene alimentare. Ma lavare frutta e verdura fresca con candeggina diluita suona un po’ estremo. È assolutamente sconsigliato pulire il cibo con la candeggina oppure per pulire le confezioni. Perché sei a rischio d’intossicazione alimentare grave. La candeggina è una sostanza chimica aggressiva e tossica che non dovrebbe mai essere utilizzata negli alimenti.

  • Cosa fare invece? Vuoi disinfettare i prodotti alimentari dopo la spesa? Non c’è bisogno di usare candeggina, basta lasciarli fuori casa (o in corridoio) per 3 ore senza toccarli. Se i prodotti devono essere refrigerati, rimuovere immediatamente l’imballaggio e buttarlo via.

9/12 Non usare su top in pietra

Candeggina dove non usarla? La pietra è un materiale poroso, anche se adeguatamente diluita, la candeggina può sciogliere i sigillanti che proteggono i materiali in marmo, granito e quarzo. Alla fine, il cloro opacizza la superficie e causa scolorimento e vaiolatura.

  • Pulisci il top in pietra usando un panno di cotone o in microfibra e una miscela di acqua e detersivo liquido per i piatti invece della candeggina.

10/12 Non usare per parquet

Candeggina dove non usarla? Il legno, che è più poroso della pietra, assorbe la candeggina. Poiché non può mai essere completamente risciacquato, la candeggina rimanente distruggerà le fibre naturali che conferiscono flessibilità e durata ai pavimenti in legno.

READ  10 malattie che causano obesità e rimedi

Candeggina per la pulizia di casa: con cosa sostituirla?

La candeggina è molto dannosa per la salute e per l’ ambiente. Per evitare d’inquinare la nostra aria interna, è meglio utilizzare altri prodotti naturali e altrettanto efficaci per pulire la casa. Ad esempio, puoi utilizzare aceto bianco, bicarbonato di sodiopercarbonato di sodio o acido citrico per pulire efficacemente tutte le superfici della casa. 

3 thoughts on “Candeggina dove non usarla, 12 errori

  1. Grazie per questi consigli! Io utilizzo la candeggina prevalentemente per disinfettare e sbiancare i wc mentre per il resto uso prodotti specifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *