I colori influenzano il sonno in camera da letto?

I colori influenzano il sonno in camera da letto?

I colori influenzano il sonno in camera da letto?

Soffri spesso d’insonnia, sonno irrequieto e non riesci a riposare nella tua camera da letto?

I colori condizionano l’umore e persino il sonno. Conoscere il loro significato psicologico può rivelarsi uno strumento efficace, che può ispirare e guidarci nell’organizzare la propria camera da letto. Spesso dipende dal colore delle tue pareti e dalle decorazioni nella stanza da letto. Conoscere il loro significato psicologico può rivelarsi uno strumento efficace, che può ispirare e guidarci nell’organizzare la propria camera da letto. Vuoi dormire bene? Ecco il colore che deve avere la camera da letto per dormire sonni tranquilli

Quali colori influenzano il sonno e ci aiutano a dormire meglio?

I colori hanno grande influenza sul nostro umore, dai colori degli abiti che indossiamo fino ai colori dell’ambiente che ci circonda. In quest’ottica meglio decorare ogni stanza secondo le attività che svolgiamo. La camera di letto, stanza preposta per il riposo, necessita di particolare attenzione per questi dettagli, come il colore delle pareti e le decorazioni circostanti nonostante la luce sia spenta e gli occhi chiusi.

Qual è il colore che ci aiuta a dormire meglio?

I colori influenzano il sonno in camera da letto?
Colore toni pastello per camera da letto

Secondo psicologi e interior designer, i colori più adatti per una camera da letto sono i colori pastello: blu, giallo, beige e verde chiaro, mentre quelli che non conciliano il sonno sono il viola, rosso e l’argento. Le persone che dormono in stanze decorate con colori tranquilli, hanno una qualità del sonno migliore grazie a recettori speciali chiamati cellule gangliari nella zona retinica, che sono molto sensibili al blu. Questi recettori inviano informazioni a un’area del cervello che controlla il ritmo delle 24 ore e influenza il modo in cui ci sentiamo e svolgiamo le attività durante il giorno.

I colori influenzano il sonno in camera da letto

Per un lungo sonno riposante, lasciati avvolgere dai colori giusti. Fondamentalmente, tutte le tonalità pastello assicurano un sonno riposante. Il giallo opaco è di grande aiuto nel creare un ambiente rilassante, mentre il verde risveglia l’ottimismo. Il colore arancio e l’argento favoriscono il rilassamento dei muscoli e aiutano a creare una sensazione di sicurezza.

Le persone che dormono in camere decorate in tonalità di blu, verde, giallo e beige, dormono 7 ore e 52 minuti a notte.

Azzurro

È il primo colore che ispira meglio la buona volontà di Morfeus e nella lista di quelli adatti per una camera da letto perché l’azzurro emana tranquillità e ti dà il pensiero di relax, proprio come quando sei sdraiato a terra e guardi il cielo limpido. Le persone che dormono in una stanza con pareti blu chiaro riposano per una media di diverse ore. Sembra che ci sarebbero effetti benefici del colore azzurro sulla qualità del nostro riposo, sul cuore e sulla pressione sanguigna. La spiegazione è molto probabilmente correlata ad alcuni recettori della retina, che sono molto sensibili a questo colore e che sono legati alla regolazione del ritmo biologico.

Verde chiaro

Uno dei colori più piacevoli per gli occhi è il verde. Ci ricorda un prato fiorito e serenità, rilassa e ci fa sentire a nostro agio. È un colore che trasmette equilibrio, quindi può essere una buona scelta per la tua camera da letto. Dipingi il muro su cui è posato il letto nei toni del verde chiaro e dormirai un sonno tranquillo.  

Giallo pallido

È un colore brillante e ti fa sentire bene ogni volta che lo guardi. Il giallo pallido ha la capacità di calmarti, di eliminare lo stato di stress e agitazione. Puoi dipingere le pareti in questo colore o in alternativa puoi comprare il tuo copriletto o una poltrona giallo pallido o una coperta grigia.

Beige– tonalità dal chiaro al scuro

Tutte le sfumature di beige, dalle scure alle chiare, sono adatte per una camera da letto, perché danno uno stato di benessere e comfort. Il beige è un colore che calma la psiche dopo una giornata frenetica, quindi se vuoi un’atmosfera rilassante, scegli con sicurezza il beige sia per le pareti che per le tende, la biancheria da letto, le coperte o altre decorazioni.

Quali colori dovrebbero essere evitati?

L’elenco di sfumature che rendono il sonno più irrequieto e meno riposante vanno dal colore bianco al marrone, indici del lavoro, mentre il grigio influenza il nostro umore. Quelli peggiori sono il rosso, ma soprattutto il viola, considerato come il colore meno adatto per l’ambiente in cui dormiamo, in quanto è un potente stimolante e ci impedisce di “disconnetterci” alla fine della giornata.

Le persone che dormono in camere decorate in tonalità di viola, grigio, bianche e marrone blu, dormono 5 ore e 52 minuti a notte.

8 thoughts on “I colori influenzano il sonno in camera da letto?

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *