Disimballare la spesa con la tecnica sterile no touch in modo sicuro

Disimballare la spesa con la tecnica sterile no touch in modo sicuro

Disimballare la spesa con la tecnica sterile “no touch“ in modo sicuro

Come rispettare le regole d’igiene alimentare e di prevenzione utilizzando la tecnica sterile “no touch” per sterilizzare generi alimentari, cibo da asporto e pacchi della spesa ai tempi del Covid 19. Ecco

Come disimballare e sterilizzare la spesa con la tecnica sterile “no touch” in modo sicuro in una casa perfettamente sanificata e igienizzata ed evitare il contagio del Covid 19? Ogni oggetto che entra in casa è un possibile veicolo di contagio, ma dobbiamo comunque mangiare e procurarci i beni di prima necessità dall’esterno, cibo da asporto, pacchi e tant’altro. Lavarsi le mani è la prima cosa da fare ma come disinfettare correttamente i generi alimentari e altri prodotti di uso comune una volta portati a casa?

Che cos’è la tecnica sterile “no touch”

La parola sterilizzare significa “privo di microrganismi”, ma non è possibile eliminare tutti quelli presenti nell’atmosfera con procedure eseguite in casa. Il lavaggio delle mani da solo non sempre riesce a rimuovere patogeni e virus come il Covid 19, in questo caso si mette in atto la “tecnica sterile “no-touch” che previene la contaminazione diretta e indiretta nel non toccare (no touch) le parti, associato ad altre precauzioni asettiche appropriate.

Hai davvero bisogno di disinfettare la spesa?

Gli esperti concordano sul fatto che toccare gli oggetti di uso quotidiano non è il modo principale di trasmissione del coronavirus ma avviene tramite la stretta vicinanza con gli altri. Secondo il Centro per controllo malattie (ECDC), a causa della scarsa sopravvivenza dei coronavirus sulle superfici esiste “probabilmente un rischio molto basso di diffusione da prodotti alimentari o imballaggi che vengono spediti per un periodo di giorni o settimane a temperatura ambiente, refrigerata o congelata”.

Disimballare la spesa con la tecnica sterile no touch in modo sicuro
Disimballare la spesa con la tecnica sterile no touch in modo sicuro

Tuttavia, uno studio del Ministero della Salute ha scoperto che il coronavirus può vivere fino a tre ore in aria, 24 ore su cartone e 72 ore su superfici dure come plastica e acciaio inossidabile. Per questi aspetti meglio lavarsi le mani e disinfettare le superfici venute a contatto da persone che magari hanno starnutito su di essi.

Consigli su come disimballare e sterilizzare la spesa

Disimballare la spesa con la tecnica sterile no touch in modo sicuro
Fare la spesa ai tempi del Covid 19

Penso che sia importante che le persone facciano il possibile per non contrarre COVID-19 ed evitare di trasmetterlo agli altri. Già manteniamo la casa pulita, ma la spesa entra dalla porta di casa ed è un’altra superficie da disinfettare prima di essere riposta nella dispensa. Da premettere che il virus non sopravvive molte ore all’aria. Ecco come spacchettare e pulire la spesa usando la “tecnica sterile” simile a quella usata in campo medico. Ecco le istruzioni di base:

  1. Lasciare la spesa fuori o in garage per tre giorni. 
  2. Utilizzare la tecnica sterile per rimuovere il possibile coronavirus dai contenitori e dagli stessi generi alimentari.
  3. Disinfettare un tavolo o un piano di lavoro con un disinfettante dividendolo in due sezioni: pulita e sporca.
  4. Mettere la spesa nell’area “sporca”.
  5. Passare uno scottex con alcool puro o un disinfettante a base di cloro su alimenti confezionati e involucri.
  6. La spesa deve restare esposta all’aria per un po’ di tempo
  7. Sostituire la pellicola trasparente con quella pulita dove presente.
  8. Togliere gli involucri per riporli in contenitori chiusi.
  9. Lavare la frutta in bicarbonato per pochi minuti
  10. la verdura in foglie meglio lasciarla arieggiare in un luogo fresco e lavarla solo poco prima di consumarla
  11. Importante lavare le mani con acqua tiepida e sapone per 40-60 secondi.

Come fare la spesa in modo sicuro

Prima di disinfettare i generi alimentari, devi procurarli al supermercato, sempre indossando una maschera, guanti usa e getta, e toccando solo gli articoli che poi acquisti. Stare ad almeno 2 metri di distanza dagli altri acquirenti e dai dipendenti del negozio, non toccarti il viso e quando si torna a casa, lavarsi immediatamente le mani e la busta della spesa.

16 thoughts on “Disimballare la spesa con la tecnica sterile “no touch“ in modo sicuro

  1. Ho trovato davvero molto utile questo articolo. Verificare l’igiene dei prodotti che acquistiamo, pulire e disinfettare le confezioni per quello che è possibile ma soprattutto lavarsi le mani sono tra le regole base da seguire non solo in questo momento storico ma, direi, sempre.
    Maria Domenica

  2. Io disinfetto con alcool qualsiasi prodotto, non è semplice ma non abbiamo altra scelta. Poi lavaggio delle mani e disinfettante. Quando esco sempre i guanti

  3. un articolo interesante, ma ho una domanda: ok lascio la spesa fuori casa 3 giorni, se sono generi deperibili come uova o latte o affettato faccio prima a buttrli perché come prima cosa va amale e poi faccio una collezione di insetti e bestioline varie sul balcone o garage o ovunque si ha abbandonato la spesa.

  4. Il tuo articolo è davvero ricco di consigli ma sinceramente penso che sia esagerato disinfettare la spesa,poi ognuno a casa sua fa come vuole.

  5. Rated 4 out of 5

    a logica stavo già facendo un procedimento similare. non avevo pensato a lasciare fuori le cose per qualche giorno..in effetti sulle cose non deperibili nell’immediato può avere decisamente senso! grazie dei consigli

  6. O dio che dire? io sistemo tutto e poi lavo le mani questo virus non credo sia così vitale sugli oggetti comuni trasportati ed imballati con plastica o altro

  7. Ciao u contenuto interessante ma temo che l’esasperazione delle cose non porti a nulla, specie per chi sta andando ancora al lavoro tutti i giorni, sterilizzare la spesa non serve avere accorgimenti si

  8. Beh, io di solito acquisto prodotti imballati, a parte frutta e verdura che cerco di prendere sempre fresca, ma quella la tocco con i guanti del supermercato e a casa, prima di usarla, la lavo sempre per bene con l’amuchina disinfettante per alimenti. per il resto non faccio altro che lavarmi bene le mani appena finito di togliere le plastiche dagli imballi e sistemare la spesa. sono cose che facevo già prima ma che adesso sto facendo con più attenzione e che dovremo continuare a fare per un bel po’ di tempo.

  9. ho letto con interesse il tuo articolo, io sinceramente la roba da frigo la lavo al momento dell’utilizzo e i sacchetti li tengo per il cane…. tutto il resto lo lascio nei sacchetti e lo metto via il giorno dopo.
    Sincermente penso che si enfatizzi un pochino….. no te ma in generale. Teniamo presente anche che l’alcol non si riesce neanche a trovare nei supermercati, negozi e farmacie quindi…… si utilizza quello che si ha a disposizione. speriamo a questo punto di uscire da questa brutta situazione il prima possibile

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *