Finestra palladiana ad arco elegante e formale

    Un tipo di finestra a tre sezioni, la cui parte centrale è ad arco e più grande delle parti laterali. Tipiche dell’architettura rinascimentale e classica.

    Finestra palladiana ad arco elegante e formale, chiamata anche finestra veneziana è una grande finestra dall’aspetto delicato divisa con una larga parte centrale ad arco e una parte laterale inferiore piana. Le finestre palladiane sono comuni in quei edifici che richiedono un tocco di eleganza. Questo tipo di finestra era molto popolare nella versione inglese del design italiano nei secoli XVII e XVIII e si ispirava al cosiddetto motivo palladiano. 

    Finestra palladiana ad arco eleganti e formali

    Finestra palladiana ad arco elegante e formale
    Finestra veneziana a Venezia

    La Finestra palladiana o veneziana ad arco elegante e formale in tre parti è apparsa per la prima volta in un progetto di un architetto italiano nel XVI secolo, Andrea Palladio; di queste ne fu particolarmente ricco il Duomo di Vicenza, progettato nel 1546. Poiché il motivo è stato disegnato per la prima volta nell’opera L’architettura (1537), di un architetto italiano Sebastiano Serlio, le finestre sono talvolta chiamate finestre veneziane.

    Perché scegliere le finestre palladiane per la tua casa?

    Finestra palladiana ad arco elegante e formale
    Finestra palladiana ad arco elegante e formale

    Il progetto della finestra palladiana presenta un aspetto più solenne e formale ma in genere sono ingombranti, persino più grandi delle finestre normali. Permettono a molta luce solare di entrare all’interno, e nei tempi moderni manterrà l’intento di far comunicare meglio gli interni ed esterni. Se hai una casa molto grande e vuoi esprimere una forma, allora considera d’istallare una finestra palladiana.

    Definizione Nome palladiano

    Finestra palladiana ad arco elegante e formale
    Terme di Diocleziano

    Il termine “Palladiano” deriva dall’architetto rinascimentale Andrea Palladio, la cui opera ha ispirato alcuni dei più grandi edifici di tutta Europa e America. Imitando forme classiche greche e romane, come le finestre ad arco delle Terme di Diocleziano, gli edifici di Palladio di solito hanno aperture ad arco. Il particolare più famoso, l’apertura in tre parti della Palladiana (c. 1600) nella Basilica, ha ispirato direttamente le finestre palladiane di oggi.

    Altri nomi per le finestre palladiane

    Finestra palladiana ad arco elegante e formale
    Finestra palladiana presenta un aspetto solenne e formale

    Finestra veneziana: Palladio non ha “inventato” il design in tre parti utilizzato nella cattedrale palladiana di Venezia, in Italia, quindi questo tipo di finestra è talvolta chiamato “Venezia” dopo la città di Venezia.

    Finestra palladiana ad arco elegante e formale
    Villa Gordy sulle colline di Fano

    Finestra Serliana: Sebastiano Serlio è un architetto del XVI secolo e autore di un’influente serie di libri di Architettura. Durante il Rinascimento, gli architetti presero in prestito le idee l’uno dall’altro. Il libro di Serliana elaborava la colonna in tre parti e il design dell’arco di Palladio.

    Storia Finestre rinascimentali italiane

    Finestra palladiana ad arco elegante e formale
    Villa Forni Cerato a Vicenza

    La storia dell’architettura occidentale moderna inizia con l’architettura rinascimentale. Il Rinascimento è un revival dell’antico stile architettonico romano e si ritiene che i risultati siano stati riassunti nei “Quattro libri dell’architettura” di Andrea Palladio (1570). Non è esatto descrivere la sua origine come “Pallas” o “veneziano”. Questo motivo fu ripreso prima da Donato Bramante e poi da Sebastiano Serlio (1475-1554) nella serie architettonica in sette volumi “Tutte l’opere d’architettura et prospetiva”, che rivela gli ideali architettonici di Vitruvio e di Roma.

    Finestra palladiana ad arco elegante e formale
    Villa Forni Cerato Unesco Heritage a Vicenza

    L’apertura con due finestre ad arco è il primo motivo ad apparire all’Arco di Trionfo nell’antica Roma. Lo stesso Palladio utilizzò ampiamente questo stile con il porticato della Basilica Palladiana a Vicenza e l’ingresso sia di Villa Gordy, un tipico casale ristrutturato che si trova sulle colline fanesi, che di Villa Forni Cerato, Unesco Heritage, situata a Montecchio Precalcino, in provincia di Vicenza. Costruzione: 1565 – 1570

    2 Commenti

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Cristina Giordano
    Cristina Giordano
    Sono Cristina dalla Campania. Scrivo in SEO per il blogMag Appunti sul Blog. Lo sbocco naturale della mia passione per i viaggi, bellezza e benessere, moda e alimenti. Appassionata di Tecnologia, smartphone e App convinta che senza non possiamo vivere bene. Contattami per contenuti Web su [email protected]