verdure sottaceto barattoli

I migliori probiotici vengono dal cibo fermentato e non dalle capsule

Prebiotici, postbiotici e i migliori probiotici vengono dal cibo fermentato e non dalle capsule, integratori che dovremmo assumere diverse capsule al giorno!

I migliori probiotici vengono dal cibo fermentato e non dalle capsule. Quali sono i benefici dei probiotici? Cosa sono i probiotici e a cosa servono? Ci aiutano a fermentare cibi fibrosi (prebiotici) prima e durante il processo digestivo per produrre i postbiotici: vitamine, amminoacidi, neurotrasmettitori e oligoelementi. Spesso questi non vengono assimilati dall’organismo perché ancora intrappolati dentro bocconi di cibo e scarichiamo nel wc perché i livelli di probiotici intestinali sono inadeguati.

Batteri probiotici benigni intestinali

I batteri che compongono la flora intestinale derivano da ceppi probiotici ottenuti da cibi appartenenti a specifici ceppi di batteri lattici, i più importanti batteri sono Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus gasseri, Lactobacillus Casei e Bifidobacterium che possono arrivare vivi nell’intestino colonizzando positivamente la mucosa intestinale. 

  • Negli ultimi anni sono venute alla ribalta diete e programmi nutrizionali per il regolare funzionamento dell’intestino, che è stato propagandato come il secondo cervello del corpo.
  • Una dieta ricca di grassi animali e proteine, uso di antibiotici, stress, insufficiente apporto di fibre, problemi digestivi e insufficienza del sistema immunitario causano disturbi della flora intestinale.
  • La carenza di probiotici provoca un aumento delle sostanze tossiche nell’intestino e delle infezioni.
  • Anche gli alimenti probiotici, utilizzati per la normalizzazione e il miglior funzionamento dei movimenti e della flora intestinale, svolgono un ruolo attivo nel mantenimento della salute di tutto il corpo.

Probiotici: scudo dell’intestino

I migliori probiotici vengono dal cibo e non dalle capsule
Bietole sottaceto

Il cibo fermentato, da cui derivano i probiotici, fornisce una miriade di flora intestinale in grado di tenere sotto controllo la proliferazione dei microrganismi nocivi (i batteri cattivi) nell’intestino. Ciò aiuta l’intestino ad assorbire i nutritivi assunti con il cibo aiutando la salute dell’organismo. Nel mondo moderno spesso si usano antibiotici in modo compulsivo, già addirittura ai primi sintomi di una malattia. Questo causa l’indebolimento della flora intestinale che causa la Candida albicans, dapprima in forma lieve poi cresce e si converte in forme patogene di muffe e funghi causando la candidosi

Cosa sono i probiotici?

I probiotici sono batteri amici che vivono nel nostro intestino, il che assicura che il nostro sistema digestivo funzioni in modo sano. Le varietà probiotiche, che forniscono l’assorbimento dei nutrienti nell’intestino, supportano la sintesi dei microrganismi necessari per il corpo. Allo stesso tempo, impedisce al cibo che non può essere digerito nell’intestino e alle sostanze tossiche formate nell’intestino di mescolarsi nel sangue.

Cibo fermentato, che cos’è?

La tradizione contadina racconta di metodi di conservazione degli alimenti diversi dagli attuali. La stragrande maggioranza delle persone che abitavano le campagne non avevano i frigoriferi e quindi dovevano conservare il loro cibo salandolo, decapandolo e fermentando grandi quantità di prodotti nel periodo di maggiore abbondanza. Mangiando cibi preparati in questo modo si facilitava la presenza di batteri buoni nei loro tratti gastrointestinali che aiutavano a digerire il cibo, assorbire i nutrienti e godere di un ottimo stato di salute.

Dieta ricca di cibi fermentati

Le persone che seguono una cucina dietetica e la cottura semplice in stile contadina come i vegani sostengono l’arte del decapaggio (alimenti conservati in soluzione alcalina come aceto e salamoia), della preparazione e della coltura del cibo. Questo metodo aumenta i sapori, rende il cibo fibroso più digeribile e fornisce un flusso costante di potenti probiotici che va a influenzare il nostro sistema immunitario, la digestione, le nostre emozioni, i livelli di energia e la nostra funzione cerebrale. 

Cosa sono gli alimenti probiotici?

  • I probiotici sono microrganismi altamente resistenti. I probiotici, disponibili sugli scaffali di vendita e nei negozi di alimentari, vengono assunti per via orale e mantengono la loro vitalità fino all’arrivo dello stomaco e dell’intestino tenue.
  • Per beneficiare di questi batteri amici, è necessario aderire alle superfici epiteliali nell’intestino.
  • Gli alimenti probiotici possono essere consumati per rendere la flora intestinale più sana e più forte.
  • Oltre ai cibi fermentati e ai latticini, anche alcuni tipi di frutta e verdura sono ricchi di probiotici.
  • Ad esempio, frutta fresca come banane, mele e pesche, ma anche fichi secchi e albicocche secche; Nella lista delle verdure, porri, piselli, cipolle, barbabietole e cavoli sono fonti di probiotici.
  • Fagioli secchi, ceci, e lenticchie possono essere inclusi in questa lista nel gruppo dei legumi.
  • Gli alimenti fermentati come succo di melograno, sottaceti e aceto, latticini probiotici, latte probiotico, kefir, formaggio, formaggio probiotico, yogurt, yogurt probiotico e yogurt fatto in casa sono tra i prodotti probiotici efficaci nella proliferazione dei probiotici in la flora intestinale.

Cose deliziose, come sottaceti, formaggio, pasta madre e prodotti a base di soia fermentata. Perfino l’odore del pane caldo appena sfornato deriva dal lievito che fermenta che rende l’impasto leggero e soffice. I vegetariani possono rifornirsi di trilioni di microbi che provengono da altre prelibatezze fermentate come yogurt, latticello, kefir, amasi, formaggio, birra, vino, Kombucha, soia, olive e persino cacao, tè e caffè.

Come accorgersi della carenza di probiotici

La candidosi è un buon indicatore di una carenza di probiotici. Per ovviare a quest’inconveniente, meglio mangiare ogni giorno una varietà di cibi fermentati. L’acido lattico è un sottoprodotto della fermentazione anaerobica ed è un forte composto sterilizzante. Elimina i microrganismi dannosi e fermenta le fibre (prebiotici) che mangiamo come la lignina e la cellulosa. Rimuovono i metalli pesanti e creano vitamine accelerando l’eliminazione dei rifiuti tossici nell’intestino e, naturalmente, aumentano la massa delle feci bilanciando il contenuto di acqua. 

Così, verdure naturalmente fermentate fanno lo stesso lavoro di lassativi e integratori di fibre. A differenza di una capsula, le varietà di batteri buoni introdotte nei cibi fermentati continuano sempre a crescere!

Come usare i probiotici?

  • L’uso di probiotici è molto comune nella lotta contro i problemi di salute nel corpo.
  • Il supporto probiotico viene fornito nella diarrea causata da alterazioni della flora intestinale dovute ad antibiotici, sindrome dell’intestino irritabile (sensibile), malattie infiammatorie intestinali e diarrea causata da infezione.
  • Soprattutto in caso di lieve dolore addominale, problemi di gas e gonfiore, i prodotti probiotici come kefir, yogurt probiotico e polveri probiotiche possono ridurre i sintomi.
  • Nella colite ulcerosa, che ha un decorso più grave, vengono utilizzati farmaci contenenti alte dosi di Streptococcus, Bifidobacterium e Lactobacillus.
  • Compresse probiotiche, bustine probiotiche e pillole probiotiche consumate in aggiunta a un programma nutrizionale adeguato ed equilibrato rendono più forte la flora intestinale.

Vantaggi dei probiotici

I probiotici proteggono da molti problemi gastrointestinali tra cui diarrea, stitichezza, sindrome dell’intestino irritabile, malattie intestinali croniche e persino il cancro del colon. Studi clinici suggerisce che i cibi fermentati aiutano a prevenire allergie, problemi di pelle come eczema, depressione e altri disturbi dell’umore, obesità, diabete e infezioni urinarie e vaginali. Meglio riprendere l’abitudine di usare il cibo come fosse una medicina, tornando alle origini della tradizione culinaria e aprirsi ai cibi fermentati. Inoltre hanno un buon sapore! 

Ricette probiotiche salutari fatte in casa per aiutare la digestione

1. Preparazione della ricetta dei sottaceti di cetrioli probiotici

I sottaceti probiotici, preparati utilizzando cetriolo, aglio, pepe nero in grani, semi di senape gialla, alloro, gambi di sedano e lievito di kefir o yogurt probiotico, sono il fiore all’occhiello delle nostre tavole con la sua naturale caratteristica probiotica oltre a conferire il gusto tradizionale del sottaceto. Ecco altre ricette di verdure in salamoia

I migliori probiotici vengono dal cibo fermentato e non dalle capsule
Ricetta dei sottaceti di cetrioli probiotici
  • Preparazione: In una bottiglia di vetro da 5 lt, 3 kg di cetriolini, 2,5 litri di acqua potabile 1, testa d’aglio, mezzo cucchiaio di pepe nero macinato, mezzo cucchiaio di semi di senape gialla, 3-4 foglie di alloro, 8-10 vite foglie, due pezzi di gambo di sedano, 2 cucchiaini di tè nero in polvere (io ho messo una bustina di tè). Il tè rende il sottaceto croccante e ne impedisce lo scioglimento e l’ammorbidimento. 1,5-2 cucchiai di salgemma per 1 litro d’acqua. Se ti piace più salato, puoi aggiungerne 2,5 cucchiai, e aggiungere 1 bustina di Yogurt Probiotico o lievito Kefir, se vuoi, all’acqua e agitarla. E lo metti in attesa dopo 20 giorni, buon appetito.

2. Bevande probiotiche per disintossicarci

Le bevande probiotiche utilizzate insieme a verdure ad alto contenuto di vitamina C come rucola, menta, prezzemolo, cetriolo e succo di limone assicurano la rimozione delle sostanze tossiche e degli edemi accumulati nel corpo. 

  • Preparazione: Prezzemolo, menta, limone, rucola, yogurt al cetriolo vengono tutti passati attraverso il mixer, acqua, acqua minerale e probiotici vengono aggiunti al composto tritato, mescolati ancora un po’ e serviti con limone.

3. Ricetta Insalata Di Zucca Con Condimento Di Yogurt Probiotico

Preparata con zucchine, prezzemolo, aneto, semi di melograno, noci tritate, olio d’oliva e yogurt probiotico, l’insalata è un meraviglioso negozio di vitamine. Non ne avete mai abbastanza dell’insalata di zucchine con condimento allo yogurt probiotico, che potete servire da sola per merenda o con il piatto principale ai pasti principali.

I migliori probiotici vengono dal cibo fermentato e non dalle capsule
Insalata Di Zucca Con Condimento Di Yogurt Probiotico
  • Grattugiare le zucchine. Saltare in padella. Aggiungere le zucchine cotte, l’olio d’oliva e il sale e mescolare, raffreddare. In una ciotola capiente, mescolare lo yogurt probiotico, il prezzemolo, metà dell’aneto, la menta, le noci e i melograni. Aggiungere le zucchine raffreddate e mescolare. Trasferire su un piatto da portata, guarnire con l’aneto rimasto e servire. Buon appetito.

8 commenti su “I migliori probiotici vengono dal cibo fermentato e non dalle capsule

  1. un articolo davvero interessante, mi hai aperto la mente a volte prendiamo troppi medicinali mentre potremmo integrare semplicemente con il cibo

  2. Sono perfettamnte d’accordo con te, ogni volta che un dietologo o un esperto di healty consiglia una capsula di qualsiasi tipo un ortaggio si suicida, non ammetto assolutamente questa cosa, che tutto deve essere imbottigliato, reso piccolo e minuscolo, come a volerci privare di una delle cose più belle della vita il cibo, attraverso di esso impariamo tradizioni e amiamo i momenti in famiglia, ci spinge ad allontanarci per provare sapori nuovi, per poi tornare e raccontare le nostre avventure culinarie, ognuno conduce una dieta più o meno sana che ovviamente influisce sulla flora intestinale ma abbiamo una ricchissima fonte di sostegno per questo tipo di problemi senza dover ogni volta rivolgerci al guru di turno, impariamo e torniamo ai piaceri della buona tavola, con moderazione è ovvio se seguiremo i consigli della nonna con i famosi barattoli con verdura fermentata i nostri problemi saranno solo un ricordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *