Il paesaggio urbano, quali problemi in città?

Il paesaggio urbano, quali problemi in città?

Il paesaggio urbano, quali problemi in città?

Il territorio italiano, abitato da sempre, presenta i segni di un’intensa urbanizzazione (dal latino urbs, che significa città). Numerosi, infatti, sono i centri urbani, che hanno valso all’Italia l’appellativo di “Terra dalle mille città”.

Il paesaggio urbano quali problemi in città, luoghi dove sono particolarmente evidenti le trasformazioni operate dall’uomo; qui infatti l’ambiente è del tutto artificiale perché ogni struttura è opera dell’uomo. Spesso anche il verde, gli alberi dei giardini e dei viali.Naturalmente il paesaggio urbano varia da luogo a luogo: a volte sono stati mantenuti ampi spazi verdi, altre volte, invece, tutti gli spazi sono stati occupati dalle costruzioni.

Che cos’è una città?

Il paesaggio urbano, quali problemi in città?
Narni

Sembra facile definire una città, ma non lo è affatto. Sappiamo che la città è diversa dalla campagna, che in genere si tratta di un insediamento urbano con un elevato numero di abitanti e piuttosto esteso. Ma questo non basta per definire un paesaggio urbano. Ci sono infatti città che hanno pochi abitanti, come Isernia, nel Molise, con poco più di 20.000 abitanti, e che svolgono le funzioni di capoluogo di provincia, mentre altre più grandi, come Cinisello Balsamo vicino a Milano o Torre Annunziata vicino a Napoli, hanno più di 80.000 abitanti eppure non sono considerate città e sono quasi completamente dipendenti dalla metropoli vicina.

Le funzioni della città

A fare di un comune una città e a determinarne l’importanza sono prevalentemente le funzioni che esso svolge e i servizi che offre; questi ne fanno un polo di attrazione sulla zona circostante. Mentre infatti i servizi più comuni (negozi, scuole elementari e medie) sono diffusi ovunque, i servizi più specializzati (ospedale specializzato, università ecc) si trovano soltanto nelle città, su cui perciò gravitano i centri minori. Tanto più variate sono le attività che si svolgono in una città, tanto maggiore sarà la sua influenza sul territorio circostante.

Area metropolitana

I centri minori che si trovano spesso intorno alla città sono legati a questa perché i loro abitanti vi si recano a lavorare, a studiare, a fare acquisti. In questi centri minori, inoltre, sono presenti attività economiche che fanno riferimento alla città. Questi centri costituiscono l’area metropolitana.

In città c’è un centro…

Ogni città ha una zona centrale che corrisponde in genere al centro storico, il nucleo primitivo dal quale la Città si è sviluppata: qui sorgono gli edifici più antichi e prestigiosi dal punto di vista artistico, perché questa un tempo era la sede del palazzo del governo, della cattedrale, della piazza dove si svolgevano gli affari. Il paesaggio urbano comprende anche le città più moderne che hanno un centro direzionale con municipio, banche, tribunale, negozi eleganti.

READ  Mobili in Art Deco dal neoclassico al futurismo

Che cos’è il Piano regolatore

Il paesaggio urbano, quali problemi in città?
Quartieri in città

La città è un grande organismo dove vivono molte persone e dove si svolgono molteplici attività. E importante, perché tutto funzioni a dovere, che in questo organismo ci sia equilibrio tra le varie parti. Ogni quartiere dev’essere dotato di servizi e, nello stesso tempo, dev’essere ben collegato. Chi decide e controlla che tutto funzioni e stabilisce gli interventi da eseguire, quali aree destinare a verde, quali monumenti costruire ecc?
Sono gli amministratori del comune che predispongono il Piano regolatore per consentire uno sviluppo armonico e funzionale del paesaggio urbano della città. Naturalmente il Piano regolatore riguarda soprattutto i quartieri nuovi e in via di sviluppo, ma gli urbanisti devono controllare che siano in armonia con l’insieme della città e prendono provvedimenti contro i trasgressori.

I quartieri

Il paesaggio urbano, quali problemi in città?
Centro cittadino di Maiori

Le grandi città sono divise in quartieri, zone con servizi propri come scuole, ufficio postale, negozi. Il paesaggio urbano comprende quartieri dove sono concentrate alcune attività particolari come, per esempio, il quartiere degli affari, con banche, uffici pubblici, Borsa, il quartiere universitario ecc.

La periferia

Man mano che ci si allontana dal centro, la città e il paesaggio urbano cambiano aspetto: le strade si fanno più ampie e più anonime, s’incontrano palazzi di recente costruzione e abbastanza simili tra loro: ci si avvia verso la periferia. Questa parte della città un tempo era occupata in gran parte da industrie e dalle case dei lavoratori. Oggi è in continua espansione perché si costruiscono sempre nuovi quartieri che invadono le zone agricole e gli spazi di campagna dando origine a un nuovo paesaggio: la campagna urbanizzata.

Se la città nella sua espansione ingloba sobborghi e comuni limitrofi, formando un tutto unico, si crea un nuovo spazio chiamato conurbazione: Processo di formazione di una città per collegamento di centri urbani minori attorno a un nucleo maggiore che funge da polo. Questo fenomeno riguarda praticamente tutte le città moderne di grandi dimensioni (in Italia, Milano, Roma, Napoli).

I problemi della città: spazi, aria e rifiuti

Il paesaggio urbano, quali problemi in città?
Mercato rionale

La vita in città offre notevoli vantaggi per le occasioni di lavoro, di studio e di svago, ma presenta anche numerosi problemi. Innanzitutto la mancanza di spazi verdi necessari per la produzione di ossigeno e come luoghi d’incontro e di svago. I gas di scarico degli automezzi sempre più numerosi rendono l’aria irrespirabile. Il traffico caotico spesso crea ingorghi che paralizzano la città e il rumore assordante aggredisce le orecchie dei cittadini, danneggiando il loro udito.

Un altro grosso problema della città e del paesaggio urbano, è rappresentato dai rifiuti, ognuno di noi produce quotidianamente circa mezzo chilogrammo di rifiuti che sommato con quelli degli altri cittadini diventa una montagna. Si è cercato di porre rimedio ad alcuni di questi problemi mettendo in funzione impianti di depurazione che filtrano le acque di scarico, bruciando i rifiuti solidi, chiudendo il centro città al traffico. Un grosso vantaggio è rappresentato dal riutilizzo (riciclaggio) di alcuni materiali di rifiuto che possono essere lavorati e riutilizzati (carta, vetro, metalli, plastica).

Il paesaggio urbano, quali problemi in città? ultima modifica: 2020-08-05T18:14:01+02:00 da Cristina Giordano

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *