Pagani: Madonna delle Galline 2019

    Un evento religioso e civile con piatti tipici paesani. Apertura porte del Santuario, processione, toselli, tammurriate, infiorata dei Madonnari fino al concerto di Bennato.

    Pagani: processione madonna delle Galline 2019
    Pagani: processione madonna delle Galline 2019

    Pagani è una piccola città in provincia di Salerno a ridosso del parco dei Monti Lattari, le montagne con coste alte e frastagliate che ospita la bella costiera amalfitana. A breve distanza c’è Pompei, sede del Santuario e gli scavi di Pompei, famosi nel mondo e la costiera sorrentina. Festività che si svolge a Pagani una settimana dopo Pasqua, dal venerdì al martedì successivo, organizzata dai padri carmelitani del santuario stesso e dall’Arciconfraternita della Madonna delle Galline. Come vuole la leggenda, alcune galline razzolando nei campi trovarono una tavola lignea del VIII o al IX secolo, con il volto della Vergine Maria.

    Pagani: Interno Santuario Madonna delle Galline

    Madonna delle Galline

    La festa della Madonna delle Galline a Pagani

    Da quel momento a Pagani, anche a seguito di diversi miracoli attribuiti alla sacra immagine, fu costruito un santuario e ogni anno si festeggia in maniera solenne la Madonna delle Galline. La festa della Madonna quest’anno è iniziata Venerdì 26 aprile, al Santuario della Madonna del Carmelo detta “delle Galline” e continuerà fino al grande concerto finale di Eugenio Bennato di martedì 30 aprile 2019. Tra concerti, canti e danze oranti, degustazioni di prodotti tipici e assaggi di tagliolini, la tradizionale infiorata dei Madonnari, la processione della Statua della Madonna delle Galline per le strade di Pagani e l’apertura dei Toselli al passaggio della Vergine la festa coinvolge tutta la cittadina e tutta la zona.

    Programma Festività

    Inizia con l’apertura delle porte del Santuario Madonna del Carmine (detta delle Galline) e si arriva alla domenica con la giornata tradizionale di festa. Il 26 aprile, alle 18,00 si sono aperte le porte del Santuario mariano. 

    tosello votivo
    tosello votivo

    Nei vari giorni prima e dopo la domenica ci sarà festa in tutti i toselli, che iniziano a preparare all’inizio della Settimana Santa con enogastronomia, gruppi di musica popolare, paranze, e tammurriate.

    Terminologia linguaggio festività

    Pagani: Madonna delle Galline 2019
    Tosello con immagini della Madonna delle Galline
    pagani madonna delle galline 2019 16
    Pagani: Madonna delle Galline 2019
    Tammurriata

    Il tosello è un angolo di un cortile che, allestito, diventa una cappella votiva per fare omaggio alla Vergine in processione. Non mancano i simboli contadini (attrezzi, grano, pane, vino), le tammorre e le castagnette. Quando si parla di “allestimento del tosello”, a Pagani si è soliti prendere in considerazione il tosello “madre” (cioè il principale), allestito di generazione in generazione in cortile Califano. Preparato per 31 anni da Francesco Tiano fino alla sua morte. La tammurriata è una danza popolare campana che fa parte della famiglia della tarantella meridionale, e prevede un ballo in coppia dove prevale l’uso delle braccia, delle mani e del busto.

    Un grande concerto gratuito di Eugenio Bennato che chiude una grande festa, quella della Madonna delle Galline che risale al 1500

    La festa chiude martedì 30 Aprile con un grande concerto gratuito di Eugenio Bennato in Piazza Corpo di Cristo con inizio alle ore 21:00. Nato a Napoli nel 1946, è un cantautore e chitarrista italiano. È ritenuto da molti critici e musicisti uno dei più grandi rocker italiani.

    Il cantante Eugenio Bennato, napoletano doc

    Da sempre la voce di Eugenio è sinonimo di pace, condivisione di culture, rispetto delle diversità, fratellanza tra popoli. Eugenio Bennato fonda negli anni Settanta la Nuova Compagnia di Canto Popolare, e nel 1976 Musica Nova. Negli anni Novanta dà avvio, con Taranta Power, a un movimento che impone la musica etnica italiana nella rete internazionale della World Music.

    • Le pubblicazioni discografiche più significative sono
    • Brigante se more (1980)
    • Taranta Power (1998)
    • Che il Mediterraneo sia (2002)
    • Sponda sud (2007)
    • Questione meridionale (2011)
    • Canzoni di Contrabbando (antologia 2016)
    • “Da che Sud è Sud” è l’ultimo lavoro discografico, uscito nell’inverno 2017.

    Il 2018 lo vede suonare nelle grandi capitali del mondo arabo africano: Tunisi, Rabat, Il Cairo, Algeri, Tangeri, Orano. Partecipa al festival 7Sois7Luas in Portogallo, ed è invitato dal Parlamento Europeo di Bruxelles a suonare in occasione della giornata dedicata ai diritti umani. Il 1° dicembre 2018 festeggia i vent’anni di Taranta Power con un grande festival in piazza del Plebiscito, Napoli.

    Eugenio Bennato in concerto gratuito a Pagani

    Per la festa della Madonna delle Galline 2019 per il concerto di Eugenio Bennato dal titolo “Controcorrente Tour 2019” la formazione che suonerà martedì 30 aprile 2019 alle 21 in piazza sarà la seguente:

    • Eugenio Bennato – chitarra classica, mandola, chitarra battente
    • Ezio Lambiase – chitarra classica ed elettrica
    • Mujura – chitarra acustica e basso
    • Sonia Totaro – voce e danza
    • Francesca Del Duca – voce e percussioni
    • Mohammed Ezzaime El Alaoui – voce e viola

    Sul palco ospiti speciali

    “CONTROCORRENTE TOUR 2019”

    Due figure femminili a rappresentare l’energia della taranta che dalla arcaica favola popolare irrompe nella realtà contemporanea e conquista straordinarie platee di nuova generazione. Due chitarre ad arricchire e a colorare di moderne armonie la musica del sud fatta di accordi semplici, circolari ed irresistibili. Ed i racconti di un percorso di ricerca e di creatività che va a toccare temi che sono diventati materia viva della cultura di oggi, dalla questione meridionale al brigantaggio storico, dalla partenza dei bastimenti per le lontane Americhe alla nuova migrazione dagli altri sud del mondo.

    Taranta Power

    In occasione del ventennale della fondazione del movimento “Taranta Power”, festeggiato nella cornice di Piazza del Plebiscito, Napoli, con la presenza dei maestri della musica popolare mediterranea, Eugenio Bennato porta in scena i classici che hanno segnato la sua quarantennale carriera, e i nuovi lavori ispirati alle tematiche attualissime dell’integrazione e della valorizzazione delle identità mediterranee e dei sud del mondo.

    Leggenda sulla Madonna

    Mamm re’ Pavanis miett’c a mana toj

    « La leggenda narra di una frotta di galline raspanti che riportò alla luce una tavola con il volto della Vergine. Il ritrovamento fu immediatamente interpretato come manifestazione divina e ne seguì la decisione di creare un appropriato luogo di culto, che si sarebbe evoluto successivamente nell’attuale chiesa santuario. La tavola, probabilmente portata da monaci sfuggiti dall’Oriente nell’VIII-IX secolo per sottrarre le sacre immagini alla distruzione iconoclasta, poi, si sarebbe rovinata ed avrebbe determinato l’incarico ad un artista di riprodurre la tela seicentesca, ufficialmente accolta con un segno miracoloso e venerata oramai da quattro secoli. »

    Processione e offerte alla Madonna del Carmine

    Eventi 28 aprile: Processione della Statua della Madonna delle Galline.
    Basilica Sant’Alfonso M. de Liguori e Scambio dei doni

    • Domenica 28 aprile, alle 9,00 inizia la solenne processione della Madonna delle Galline, con l’apertura dei toselli al passaggio della Vergine e la degustazione di tagliolini a cura della Federazione Italiana Cuochi.
    • La statua della Madonna del Carmine o detta del Carmelo, Madonna delle Galline, è trasportata su un carro dotato di motore.
    • La processione prosegue in ogni strada, i vicoli, i cortili e le masserie di Pagani con al seguito le colombe che rimangono appollaiati sul corpo della Vergine, noncuranti della musica e dei botti.
    • Lungo l’itinerario ci sono i toselli, edicole votive, uno spazio con la statuetta della Vergine e piccoli pollai. A ogni ora del giorno e talvolta la notte, si esibiscono gruppi con le tammurriate, mostre e banchetti.
    • La processione vira verso la basilica pontificia di Sant’Alfonso dove i padri redentoristi ricevono in regalo una coppia di galline, secondo la tradizione iniziata dallo stesso sant’Alfonso, che viene ricambiato dalla Madonna con due colombe.

    In Piazza Corpo di Cristo, si celebra all’aperto la messa solenne, presieduta dal vescovo. Dopo la celebrazione eucaristica, il corteo continua il suo cammino e la Madonna torna al santuario, dove, a conclusione della processione, si canta il Magnificat.

    Piatti tipici di Pagani

    Pagani: Madonna delle Galline 2019
    Tagliolini
    Pagani: Madonna delle Galline 2019
    Carciofi arrostiti
    Pagani: Madonna delle Galline 2019
    casatiello salato
    Pagani: Madonna delle Galline 2019
    casatiello dolce
    Polpette di melanzana fritte

    Menu e Piatti tipici della festa sono i tagliolini che, secondo tradizione devono macchiare la camicia del commensale, producendo il cosiddetto “schizzetto”, il ragù, il tortano, il casatiello, le polpette di melanzane e i carciofi arrostiti.

    I MADONNARI  al Carminello ad Arco e via Matteotti Eventi 27 /28 aprile: Infiorata dell’Associazione Le Vie dei Colori in Piazza Bernardo D’Arezzo.

    Pagani: Madonna delle Galline 2019
    Madonna e bambino Gesù
    pagani madonna delle galline 2019 5

    L’infiorata è a cura dei Madonnari – L’arte dell’Associazione Madonnari di Nocera Superiore – Carminello ad Arco, via Matteotti, Pagani.

    Ritmofestival 2019

    Lunedì 29 Aprile nell’ambito dell’edizione 2019 del “Ritmofestival, Suoni dal Cuore” presso i toselli sarà nuovamente il momento della musica popolare. .

    Concerto gratuito di Eugenio Bennato chiude la festa risalente al 1500

    Il 30 di Aprile il momento più atteso di questa Festa della Madonna delle Galline 2019 con il concerto di Eugenio Bennato dal titolo “Controcorrente Tour 2019” in piazza Corpo di Cristo

    18 Commenti

    1. Al Sud Italia questo tipo di feste sono molto sentite e partecipano davvero un sacco di fedeli e anche solo curiosi per ammirare il folclore locale. Grazie per aver condiviso queste immagini e descirzioni sul tuo blog.

    2. Adoro le feste tradizionali che ci sono nelle varie città d’Italia. Al sud poi siete bravissimi, vengono feste magnifiche. Questa non la conoscevo, ed è veramente interessanta e piena di tante cose, compresa l’infiorata che penso sia una forma d’arte molto suggestiva. Grazie della dritta.

    3. Che programma pieno!! È bello leggere ancora di feste popolari, di tradizioni e di riti religiosi. In un mondo che va sempre più veloce riscoprire e tramandare ( si spera) queste suggestive feste ricche di folclore è un dovere del popolo.

    4. Non conoscevo la Madonna delle galline e la sua storia. Questa festa è davvero bella, chissà se prima o poi mi capiterà di parteciparvi pure io!

    5. Queste tradizioni popolari andrebbero vissute a pieno e tramandate con amore. Sono le tradizioni che raccontano delle nostre radici e anche qui nella mia città ve ne sono diverse legate alla Madonna. La festa relativa alla Madonna del Carmine la conosco, ma quella della Madonna delle galline mi è nuova. Non sono credente, quindi la parte religiosa la vivo molto poco, ma mi piace assistere a queste feste per il cibo e per la musica che accompagna l’evento.

    6. Queste feste sono “un pezzo” di Italia di cui siamo super orgogliosi, anche se a volte si tende a negarlo. Non conoscevo questa tradizione ma la amo già! E poi, il concerto in conclusione è stato il top!

    7. Mi piacciono molto questi eventi e le processioni che fanno nei vari paesi, sopratutto nel periodo di Pasqua. Questa non la conoscevo ed ho trovato molto interessante la leggenda da cui proviene la manifestazione.

    8. Bellissime queste tradizioni popolari che hanno vengono seguite e tramandate. Davvero bello. Io non conoscevo la Madonna delle galline e la sua storia. E’ stato bello leggere questo tuo articolo per conoscere meglio anche questa tradizione del nostro Bel Paese…

    9. Guarda non sapevo della tradizione, ma lo schizzetto al ragù sulla camicia devo averlo inventato io. Sono campionessa mondiale di padelle su maglie e camicette. Le mie preferite sono quelle pulite. 😉

    10. Mi sembra una bellissima festa, non conoscevo né il Santuario né la sua storia. Posso dire che mi mangerei volentieri le polpette di melanzane e il casatiello salato? So che non ha molto a che fare con la religione però la gola…

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Cristina Giordano
    Cristina Giordano
    Sono Cristina dalla Campania. Scrivo in SEO per il blogMag Appunti sul Blog. Lo sbocco naturale della mia passione per i viaggi, bellezza e benessere, moda e alimenti. Appassionata di Tecnologia, smartphone e App convinta che senza non possiamo vivere bene. Contattami per contenuti Web su [email protected]