Palette: come orientarsi per scegliere quella giusta

Palette: come orientarsi per scegliere quella giusta

Palette: come orientarsi per scegliere quella giusta

Se siete alle prime armi nel mondo del makeup di certo vi sarete chieste quale sarebbe la palette giusta per iniziare a lavorare sul vostro viso. Troppo spesso, infatti, abbiamo visto dei veri e propri epic fail, anche sulle passerelle più prestigiose, per cui ci siamo chieste come potremmo fare per non sbagliare in modo tanto clamoroso anche noi, che di certo non abbiamo schiere di makeup artist al nostro servizio.

Palette: come orientarsi per scegliere quella giusta
Palette: come orientarsi per scegliere quella giusta

Nelle prossime righe cercheremo di darvi qualche suggerimento utile per iniziare ad armeggiare nel meraviglioso mondo del trucco, consigliandovi tanti prodotti per essere al centro dell’attenzione per il vostro charme e non perché avete sbagliato qualcosa (o più di qualcosa).

IL NOSTRO INCARNATO

Cerchiamo, in primo luogo, d’individuare il giusto posizionamento nella scala cromatica del nostro incarnato: abbiamo una carnagione color della neve? Oppure siamo naturalmente sempre color caffellatte? Questo il punto fondamentale da individuare: una volta fatto questo, se non sarete esattamente a cavallo, ben poco ci mancherà.

A OGNI COLORE I SUOI COLORI

Una volta capito il colore del nostro incarnato, ecco che dovremo trovare una palette perfetta per rendergli giustizia: a questo punto, il consiglio fondamentale è quello di non scostarci troppo dai nostri colori base. Ci sarà tempo per sperimentare diversi accostamenti, ma la pratica è qualcosa che si attua nel tempo e sarebbe meglio non iniziare col piede troppo pigiato sull’acceleratore.

Palette: come orientarsi per scegliere quella giusta 1 come scegliere una palette
Pelle chiara: quale palette scegliere?

Bene quindi, se siamo chiare, i toni del cipria, dell’oro e del beige. Mentre se abbiamo una tonalità di pelle più scura, potremmo azzardare un piccolo contrasto con colori più forti, come un nero (che va su quasi tutto) o un argento metallizzato: ricordate di non utilizzare, finché non li saprete sfumare a dovere, toni più accesi, come il fucsia o tutte le varianti di blu; per quelle avrete tempo, prima fatevi la mano su colori più neutri o osate stando attente a non esagerare.

I TONI NUDE: IL SEGRETO DELLE STAR

Per andare sul sicuro, meglio sarebbe acquistare una palette nude. Di cosa si tratta? Avete presente quell’effetto “ehi, ma non sembri nemmeno truccata!”? Ecco, quello. Il segreto di ogni star che si rispetti è quello di apparire naturale, senza però esserlo. O almeno, senza essere naturale al cento per cento.

Come si ottiene questo meraviglioso effetto? Semplice: con una palette di colori che non si scosti quasi per niente dai vostri, ma che vada a coprire con intelligenza i piccoli difetti della pelle, quelle piccole ombreggiature che possono occhieggiarci dallo specchio tutti i santi giorni. In questo modo sembrerete sempre a posto, ordinate, ma mai artefatte. I vostri colori saranno rispettati e l’effetto “pugno in un occhio” sarà decisamente eliminato dalla vostra lista degli errori possibili.

Avvicinarsi al mondo del makeup può essere fonte di grandi grattacapi, soprattutto se non abbiamo la piena consapevolezza di ciò che siamo: “quali sono i nostri colori?” È la domanda a cui dobbiamo saper rispondere. L’essenziale è non andare oltre le nostre capacità. Per impratichirsi ci vorrà del tempo, ma iniziare sarà decisamente alla portata di tutte!

36 thoughts on “Palette: come orientarsi per scegliere quella giusta

  1. Rated 4 out of 5

    Io sono scura. Colori latini per cui ho dovuto “arrendermi”alle palette nude, ma negli ani 90 ho fatto cose da brivido, tipo colori lilla, o freddi come azzurrini/grigio!! Ma allora non esistevano blog per imparare le basi!

  2. Rated 5 out of 5

    I toni nude sono quelli che preferisco per tutti i giorni, per uno stile semplice ma ordinato. Mentre per qualche occasione preferisco osare con i colori specialmente sugli occhi, magari abbindoli al vestito se si tratta di un abito da cerimonia.

  3. Rated 5 out of 5

    Secondo me tanto è legato anche ai colori che ad una persona stanno bene ed al tipo di make up che è solita indossare. Io ci ho messo anni, ma finalmente ho capito cosa mi sta bene e non. Comunque grazie per le dritte!

  4. Quando compro nuove palette cosa che faccio raramente però scelgo solo quelli che hanno la prevalenza dei colori che uso, cosa molto rara, per questo preferisco i mono.

  5. In effetti può sembrare molto semplice ma in realtà è molto insidiosa questa scelta perché come giustamente hai fatto notare Ci sono tantissime cose da tener conto prima di scegliere quella adatta a noi

  6. Io prediligo infatti makeup che rimangono fedeli all’incarnato della nostra pelle, senza cose esagerate o colori eccessivi. Considerando il fatto che io preferisco il makeup acqua e sapone, ho visto tantissime passerelle con trucchi davvero assurdi, che non esaltavano per nulla i lineamenti del viso, con colori che non sottolineavano le bellezze, ma anzi andavano ad accentuare i difetti

  7. Rated 5 out of 5

    ‘Punk aganist the world’ Sempre sostenuto, ok il nude che confino sempre ai momenti più sobri, di solito preferisco toni sgargianti o cupi, insomma o un estremo o l’altro, nessuna eccezione mi piace il colore, e al momento sono in fissa con i prodotti di Jeffree Star tu lo conosci? Ottimo articolo e si confido anche io che comunque per chi si avvicina ora a questo mondo, deve comunque fare attenzione ad una sacco di cose, prezzi, topologie di prodotti, eventuali tonalità sbagliate la tua è una guida super utile, fino a pochi anni fa non c’era tutta questa offerta al delle solite ditte, fortunatamente ora abbiamo realtà cosmetiche che riescono a creare prodotti ad un giusto rapporto qualità prezzo, ora il make up è accessbile a tutti, bellissimo pezzo.

  8. Io mi trucco praticamente tutti giorno allo stesso modo, in modo molto semplice. L’unica cosa che cambio è il colore del rossetto. Per quanto riguarda gli ombretti adoro i colori nude su di me perchè non mi vedo con colori troppo appariscenti, però sugli altri amo vedere i look occhi con colori “pazzi”.

  9. Rated 5 out of 5

    Molto dipende dai propri colori naturali. Basta fare qualche abbinamento sbagliato e si ottiene un effetto diverso da quello che si voleva ottenere in origine. Io ad esempio sono scura, pelle olivastra, ma ancora non ho capito bene come abbinare le cose. Ho apprezzato molto i suggerimenti per realizzare un make-up nude.

  10. Non é semplice trovare la palettr giusta, per il mio incarnato ci vogliono colori chiari ma non sempre trovo una palette che contiene solo questi colori, per questo mi oriento spesso sui monocolori.

  11. Rated 5 out of 5

    Da un anno circa ho scelto di smettere di colorare i capelli optando per il mio colore naturale: il grigio… ho dovuto cambiare trucco, adatto allora alla “cornice” castano scuro e ho acquistato tonalità nude con le quali riesco a mettere in risalto i tratti del mio viso senza appesantire. Però devo ancora imparare a rinunciare al quintale di mascara…

  12. In genere mi tengo sempre sulle stesse sfumature per la palette di ombretti mi piace un trucco naturale proprio l’effetto mascherone non mi piace e poi a meno che non hai 20 anni invecchia…

  13. Trovo importantissimo capire i propri colori a partire dall’incarnato, il colore degli occhi e dei capelli. Una volta individuati i colori complementari, prendere una palette adatta diventa un gioco da ragazzi.

  14. Grazie per i consigli. Io ultimamente mi sto molto affidando alle regole dell’armocromia perché mi rendo conto che sono davvero utili e veritiere

  15. Rated 5 out of 5

    Concordo sul fatto che la scelta di una palette debba essere fatta esclusivamente seguendo le nostre caratteristiche affinchè sia perfetta. Meglio sempre sceglierne tante piccole a tema: ombretti, correttori, blush, etc… piuttosto che quelle grosse con dentro un po’ di tutto generiche!

  16. E per chi ancora non riesce a capire che colore ha di base? Non ho certamente la pelle chiara e credo di puntare piuttosto su una colorazione olivastra, ma trovo ad esempio che il nero (tipo eyeliner o matita) mi spengano tantissimo per cui è da tantissimi anni che ho optato per colori più caldi come il marrone o la terra bruciata.

  17. Rated 5 out of 5

    E’ proprio vero: ho scoperto mio malgrado l’importanza di seguire una palette precisa quando, presa bene da colori accesi e sbarazzini, ho acquistato degli ombretti di colori che poi sui miei occhi hanno fatto un effetto… Diciamo critico…

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *