San Valentino, storia e tradizioni nel mondo

San Valentino, storia e tradizioni nel mondo

San Valentino, storia e 12 tradizioni insolite nel mondo

14 febbraio festa degli innamorati che esiste da oltre 16 secoli. Ma non tutti sanno come è nato e si svolge in diversi parti del mondo.

San Valentino, storia e tradizioni insolite nel mondo, una celebrazione di romanticismo, amore e tenerezza dove è consuetudine regalare fiori, dolci, palloncini e altri regali piacevoli. La storia dell’evento svela la sua nascita e alcuni fatti affascinanti sulla festa dell’amore annuale e su come il 14 febbraio viene osservato in tutto il mondo. I biglietti di S. Valentino sono generalmente realizzati a forma di cuore e decorati con rose, angeli che baciano, colombe o gattini.

San Valentino, storia e tradizioni nel mondo
San Valentino, storia e tradizioni nel mondo

Prima di tutto San Valentino non prende il nome da un santo cristiano, ci sono riferimenti che lo collegano al corteggiamento nel Medioevo, ma solo alla fine del 18 ° secolo gli inglesi iniziarono a scambiarsi biglietti cartacei di San Valentino. Gli americani ne adottarono l’usanza trasformando il 14 febbraio in un giorno da sogno con eventi e incentivi per lo shopping, in particolare dolci come il cioccolato, carte, fiori e, per non dimenticare, amore. Si ritiene che il giorno di San Valentino sia esistito da oltre 16 secoli, ma i festeggiamenti sono noti sin dai tempi delle antiche culture pagane. Ad esempio, i romani a metà febbraio hanno celebrato un festival dell’erotismo chiamato Lupercalia, in onore della dea dell’amore Giunone Februata.

Le oscure origini di San Valentino

La prima storia dice che Valentine fosse un prigioniero la cui colpa era di aver guarito pazienti con una forza sconosciuta. Alcuni credevano al suo talento e iniziarono a mandargli bigliettini, uno di queste note cadde nelle mani di una guardia carceraria. Il sorvegliante credette a questa storia e gli chiese di guarire sua figlia cieca. Il guaritore guarì la ragazza e si innamorarono perdutamente quando la ragazza lo vide. Non ci fu lieto fine, il 14 febbraio Valentine venne giustiziato ma prima dell’esecuzione, lui scrisse numerosi biglietti a chi lo aveva amato. Da quì si ritiene che abbia avuto origine la tradizione di donarsi l’un l’altro.

Secondo un’altra leggenda, San Valentino nacque come ricordo della patrizia romana Valentina, una cristiana che convertì i suoi servitori nella nuova fede. Dopo aver tenuto una cerimonia nuziale per due di loro, tutti e tre furono arrestati dalle guardie. Come rappresentante dell’alta borghesia, Valentine avrebbe potuto evitare l’esecuzione, ma i suoi servitori non avevano tale privilegio. Successivamente, come martire cristiano, Valentine fu canonizzata dalla Chiesa cattolica. E nel 496, Papa Gelasio I dichiarò San Valentino il 14 febbraio. Tuttavia, fino al 1969 la chiesa non approvò e non appoggiò le tradizioni per celebrare questo giorno.

Non tutti festeggiano l’evento

Molte persone detestano il 14 febbraio, tra cui persone single, divorziate o semplicemente depresse che soffrono della sindrome definita “il blues di San Valentino“. Altri sono scoraggiati dall’eccessivo marketing. Altrove, è stato criticato come troppo occidentale, troppo cristiano o troppo immorale. Nel 2008, l’Arabia Saudita ha vietato la vendita di rose rosse e altri articoli per San Valentino, perché è una festa occidentale che prende il nome da un santo cristiano. Le autorità religiose malesi hanno arrestato più di 100 coppie musulmane per aver celebrato il giorno di San Valentino nel 2011 e l’Iran ha vietato la stampa di materiali relativi a San Valentino.

READ  La storia dei Taxi dall'antica Roma all'era moderna

Cosa regalare a San Valentino

Nell’Europa occidentale, il giorno di San Valentino è stato ampiamente celebrato dal 13 ° secolo, negli Stati Uniti dal 1777. La tradizione di fare regali quel giorno si è rafforzata ogni anno e per alcuni è diventata un’attività di successo. Ad esempio, all’inizio del secolo scorso, era consuetudine per gli americani inviare regali costosi come il marzapane alle loro spose.

San Valentino, storia e 12 tradizioni insolite nel mondo 1 #viaggiover60

In Italia, il 14 febbraio, si regala principalmente dolci e gioielli a forma di cuore. In Francia è consuetudine regalare gioielli preziosi e scrivere poesie d’amore. Gli inglesi possono inviare confessioni sensuali non solo ai propri cari e ai propri cari, ma anche agli animali domestici. Gli spagnoli spesso inviano messaggi delicati attraverso i piccioni viaggiatori. In Finlandia, a San Valentino, la maggior parte delle donne riceve regali.

In Russia è consuetudine fare regali a forma di cuore. Tuttavia, nessuno vieta di presentare regali costosi. In Giappone, al contrario, San Valentino è simile a una specie di Festa degli uomini. Il 14 febbraio ricevono vari accessori e cioccolato come regalo.

Tradizioni insolite del 14 Febbraio in Europa

1. Italia

Romeo and Juliet balcony
Balcone di Romeo e Giulietta

Ogni anno, in Italia, la città di Verona riceve circa 1.000 lettere indirizzate a Giulietta a San Valentino. Da sempre Verona è il luogo più romantico al mondo dove vivevano Romeo e Giulietta di Shakespeare.

2. Terni

San Valentino, storia e tradizioni nel mondo
Festa San Valentino a Terni

La città di Terni in Italia è conosciuta per la sua atmosfera romantica ed è un posto meraviglioso per festeggiare un San Valentino piacevole e interessante. Il santo patrono della città è San Valentino da Terni, o San Valentino da Interamna, un vescovo e martire cristiano. La leggenda dice che, nonostante il divieto del sovrano, sposò i legionari di Roma con la loro amata. L’imperatore, venendo a conoscenza della disobbedienza del prete cristiano, lo fece giustiziare. In memoria di questa persona straordinaria che gli amanti di tutto il pianeta celebrano la loro festa il 14 febbraio rivelando i loro sentimenti.

San Valentino, storia e tradizioni nel mondo
Festival degli amanti di Roquemaure

3. FranciaFestival degli amanti

In Francia ci sono diversi luoghi che competano tra loro per romanticismo, oltre Parigi, la città per eccellenza, anche i villaggi francesi di Saint Valentin e Roquemaure non sono da meno. Ogni anno, nel fine settimana più vicino al 14 febbraio, Saint Valentin offre alle coppie la possibilità di sposarsi in un giardino coperto di rose e appuntare note d’amore sull’albero dei voti. Il Festival degli amanti di Roquemaure vanta costumi e musica del XIX secolo, con una festa di tradizioni popolari e antichi mestieri, concerti di musica tradizionale, allestimenti di un antico mercato e rappresentazione di organetti. Oltre alle cartoline con cuore, in Francia possono regalare biancheria, dolci, mousse al cioccolato, viaggi romantici, salsicce a cuore, biglietti della lotteria, yogurt rosa, fiori artificiali.

READ  Come si è formata la pianura padana origine

4 Gran Bretagna

In Gran Bretagna, le ragazze nubili si alzano prima dell’alba, si avvicinano alla finestra e guardano gli uomini di passaggio. Secondo la leggenda, il primo uomo che vedono diventerà il loro sposo.

5. Galles – cucchiai d’amore

Il Galles è famoso per i cosiddetti “cucchiai d’amore” (gallese: llwy caru)  in legno, tradizione che risale al XVII secolo. Prima dell’evento, i fidanzati li ritagliano da un pezzo di legno, li decorano con cuori, chiavi, lucchetti e se li scambiano solennemente l’un l’altro durante il Dydd Santes Dwynwen, ovvero il giorno degli innamorati. Tale dono significa letteralmente: “Hai trovato la strada per il mio cuore”.

San Valentino, storia e 12 tradizioni insolite nel mondo 2 #viaggiover60
La Tradizione Gallese dei Cucchiai dell’Amore

6. Paesi Bassi.

In Olanda, solo in questo giorno si permette alla donna di avvicinarsi a un uomo e dirgli educatamente: “Sposami!” Se un uomo non accetta, deve ricambiare regalandole un vestito di seta.

7. Germania.

In Germania, San Valentino è considerato il santo patrono non degli innamorati, ma dei malati di mente. In onore della festa, i tedeschi adornano gli ospedali psichiatrici con nastri scarlatti.

8. Polonia.

In Polonia, i locali e i turisti visitano il Metropolitanate di Poznan dove, secondo una leggenda, riposano le reliquie di San Valentino. I polacchi credono che questo pellegrinaggio li aiuterà nelle relazioni amorose.

Come si festeggia nel resto del mondo

9. Giappone.

San Valentino, storia e tradizioni nel mondo
White Day

Nella terra del sol levante, il 14 febbraio è una festa per gli uomini, assomiglia molto al nostro 8 Marzo. In Giappone, c’è una tradizione di regalare dolci di cioccolato. Ciò a causa di un presunto errore nelle prime pubblicità di caramelle di San Valentino in Giappone, le donne pensavano che avrebbero dovuto dare caramelle agli uomini, invece del contrario. I produttori di caramelle hanno soprannominato il 14 marzo un “giorno di risposta” chiamato “White Day” esortando gli uomini a regalare cioccolatini alle donne. Al giorno d’oggi, le aziende giapponesi di cioccolato realizzano il 50% delle loro vendite annuali nel giorno di San Valentino.

10. Tailandia.

San Valentino, storia e tradizioni nel mondo
“Village of Love” della Thailandia

I fidanzatini si riuniscono nel quartiere Bangrak di Bangkok, il “Village of Love” della Thailandia, per sposarsi nel giorno di San Valentino. Credono che il nome del villaggio garantirà loro un matrimonio duraturo. Chi desidera sposarsi inizia a fare la fila fuori dall’ufficio distrettuale di Bangrak già nelle prime ore del mattino.

11. Stati Uniti

Uno studio del 2015 afferma che il 53% delle donne in America abbandonerebbe il proprio ragazzo se non le regalasse nulla per San Valentino. Ogni anno gli americani spendono più di mezzo miliardo di dollari in regali di San Valentino.

12. India

In India nel 2009, i membri di un gruppo fondamentalista indù di nome Sri Ram Sene hanno attaccato le donne in un pub di Mangalore . Il loro leader Pramod Muthalik annunciò che non avrebbe permesso a nessuno la celebrazione di San Valentino. Un gruppo di giovani donne decise di reagire chiedendo alle donne di tutto il paese di spedire mutandine rosa all’organizzazione. Ne sono arrivate migliaia nella posta; più di 3000 donne hanno partecipato alla campagna che sembra aver funzionato. Le celebrazioni degli ultimi anni sono state meno pericolose.

San Valentino, storia e 12 tradizioni insolite nel mondo ultima modifica: 2020-02-24T12:35:21+01:00 da Cristina Giordano

14 thoughts on “San Valentino, storia e 12 tradizioni insolite nel mondo

  1. Non è una festa che mi attira se si ama si festeggia con cose memorabili tutto l’anno ad ogni modo è stato bello leggere queste tradizioni

  2. Una lettura molto piacevole! A parte un paio di tradizioni, le altre mi erano sconosciute e mi hanno incuriosita un sacco. Rappresentano il bello di questa festa.

  3. Non è una ricorrenza che amo particolarmente. Anzi, mi disturba. A volte sembra troppo artificiosa, fino a sembrare l’emblema della falsità. Ma devo dire che conoscere le tradizioni legate a questo giorno, nonché le leggende a riguardo, mi piace molto. Come mi piace che ci siano spesso offertissime su mete che avevo puntato, scontate proprio per la festa di San Valentino!

  4. In realtà, in Galles, i cucchiai dell’amore si regalano il 25 Gennaio. Quel giorno è il Dydd Santes Dwynwen, ovvero il giorno di St.Dwynven, una santa del primo Medioevo che è la protettrice gallese dell’amore. Il 14 febbraio, per tantissimi gallesi, è un giorno come un altro. Il San Valentino “convenzionale” viene festeggiato da chi non parla gallese (ovvero davvero poca gente).

  5. A me piace festeggiare San Valentino con mio marito e mio figlio attraverso una cena o un weekend da qualche parte. Ovviamente non è che si debba manifestare l’amore per l’altro solo in quest occasione; quello che mi piace è di averla come abitudine, un’occasione per festeggiarci.

  6. Non conoscevo la maggior parte delle tradizioni, per cui mi ha incuriosito molto leggere il tuo articolo. Oggi che ho una famiglia per me San Valentino è un giorno in cui festeggiare ancor di più l’amore che ci lega. Ogni anno cerco di fare un piccolo gesto per celebrarlo; lo scorso anno per esempio ho ritagliato tanti piccoli cuori di carta, che ho sparso sul tavolo, dove già avevo preparato la colazione. Nulla di che, ma un segno del mio amore per loro

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *