Siti d’interesse storici e moderni a La Spezia

    La Spezia è una città di poeti, artisti, amore e romanticismo. Da visitare in un giorno girovagando per la città.

    Nella splendida Liguria non lontano da Genova, nella baia, con il bel nome “Baia dei Poeti”, riparata una delle città più pittoresche d’Italia, La Spezia. Girovagando per le strade e piazze di La Spezia, il primo impatto che regala è il profumo di bergamotto dovuto agli innumerevoli alberi di bergamotto sparsi ovunque in città. Splendida cittadina dove piazze antiche e moderne e strade dello shopping s’intersecano tra di loro formando una mappa della città a dama. 

    La Spezia, luoghi e siti d'interesse storici e moderni
    La Spezia

    Storia della Spezia

    La storia della Spezia risale al 1256. Studiando il territorio su cui si trova attualmente la città, gli archeologi pensano che fosse abitata in epoca preistorica. Per molto tempo questo territorio fu abitato da tribù liguri. Successivamente, a seguito delle ostilità, La Spezia entrò a far parte della colonia romana. Nel VI secolo la città subì frequenti attacchi da parte delle tribù germaniche. Anche le tribù barbariche dei Goti non persero l’occasione di accaparrarsi un pezzo di terra in più.

    Alla fine del VI secolo La Spezia divenne proprietà di Bisanzio. Successivamente, nel VII secolo, la città passò nelle mani dei Longobardi e pochi anni dopo fu ceduta a Carlo Magno (il re di Francia). Nel IX secolo le tribù barbariche dei Vichinghi e dei Saraceni saccheggiarono e devastarono completamente la città. Nel X secolo fu costruita una fortezza difensiva su una piccola collina e la città iniziò gradualmente a riprendersi. E nel XII secolo La Spezia cadde sotto l’influenza di Genova e si trasformò in un grande centro commerciale in Italia.

    Nel XIV secolo scoppiò in Italia una guerra tra Genova e Venezia. Di conseguenza, la città divenne proprietà della dinastia dei Visconti. Durante la guerra con Napoleone La Spezia entrò a far parte della Repubblica Ligure. E dopo la cacciata di Napoleone, entrò a far parte dei possedimenti del regno di Sardegna. Solo qualche centinaio di anni dopo La Spezia entrò a far parte dello Stato Italiano. Attualmente la città è un grande centro turistico e commerciale.

    Siti d’interesse storici Come visitarla in 1 giorno

    Ampie strade fiancheggiate da bellissimi palazzi con portici, lungomare largo e ricco di fascino con parchi e zona giochi bambini.

    Il porto, simbolo della città di La Spezia, ha diversi giardini pubblici ricchi di varie specie botaniche, tra cui  la “passeggiata di Morin” la storica passeggiata del mare della città con vedute panoramiche e mozzafiato. 

    Archi di Daniel Buren e Palazzo delle Poste

    Piazza Giuseppe Verdi, 19121, La Spezia, Italia

    Archi di Daniel Buren
    Archi di Daniel Buren
    Archi di Daniel Buren
    Archi di Daniel Buren

    Gli Archi di Daniel Buren modernizzano piazza Giuseppe Verdi e la rendono più curiosa.

    Mi aspettavo di trovare la statua di Verdi, situata in un’altra zona della città, invece ho trovato una piazza futuristica con degli archi quadrati molto colorati su un lato mentre l’altro è a specchio.

    Bello curiosare fra gli specchi, sedersi nelle panchine fra le fontanelle dove e’ possibile ammirare per intero i bei palazzi che la circondano grazie allo spazio interamente pedonabile, le belle mansarde ricche di verde.

    Al centro della piazza si vede un bello scorcio dei Giardini pubblici e la strada per i Colli che porta al castello.

    Tra i palazzi monumentali spicca il Palazzo delle Poste con un bel campanile e facciata in mattoncini rossi.

    Piazza Garibaldi

    Piazza Garibaldi
    Piazza Garibaldi
    stazione la
    Stazione di La Spezia

    La piazza è uno snodo importante come raccordo tra le vie principali del centro, compresa quella che porta alla Stazione Centrale dei treni.

    Si arriva in Piazza Garibaldi percorrendo la piazza Giuseppe Verde e girando per via del Prione, una zona pedonale, stretta e lunga, ricca di negozi.

    Al centro della piazza troneggia una strana scultura a forma di uovo, formata da vele in marmo bianco di Carrara, ma avvicinandosi si riesce a capire l’intento della scultura creata dallo scultore Viliano Tarabella di Pietrasanta e architetti Antonio Leone e Cesarina Zanetti.  

    Via Prione e Centro Storico

    Via del Prione e Centro Storico
    Via Prione è il centro storico di la Spezia

    Via Prione è il centro storico di la Spezia, a tratti molto stretta ma interamente pedonabile, si snoda tra le case del centro storico e inizia dalla Stazione e finisce sul lungomare con innumerevoli e variegati negozi, ristoranti, pizzerie e gelaterie. Importante strada cittadina era la via dalla quale i mercanti arrivavano da Genova.

    Siti d’interesse storico in città: Numerosi palazzi, musei e hotel le fanno da cornice come la Palazzina delle Belle arti che ospita il Museo del Sigillo, il Museo Amedeo Lia, ex convento di San Francesco di Paola, il Museo Diocesano e Museo Etnografico nello sconsacrato oratorio di san Bernardino. 

    Fortezza di San Giorgio

    Nel pieno centro di La Spezia, sulla sommità di un piccolo colle, si erge una rocca inespugnabile. Spessi muri in pietra la proteggono da tutti i lati. Due alte torri sono strettamente adiacenti alla fortezza. Nel XVII secolo qui si trovavano importanti posti di osservazione. Una magnifica vista si apre dalle mura della fortezza a tutta la città. E intorno c’è un bellissimo giardino. Attualmente le mura della fortezza ospitano un museo di archeologia.

    ascensore castello di san giorgio la spezia i4mfdp
    Veduta delle scalinate per il castello di San Giorgio e ascensore

    Le vie del centro storico sono caratteristiche e affascinanti con a tratti delle lunghe e ripide scalinate che congiungono i quartieri più alti e il Castello. Queste sono da collegamento ad esempio anche nel centro storico della città, collegano via XX settembre con il Castello San Giorgio. La più famosa la scalinata di San Giorgio sostituita da ascensori moderni e accessibili da disabili. Alcune scale sono frammentate e semi abbandonate dove regna il degrado, altre si distendono ampie e rettilinee e diventano quasi opere d’arte.

    Piazzetta Del Bastione  

    Un sito d’interesse storico è Piazza del Bastione che si trova nel centro della Spezia e unisce le vie storiche della città via del Torretto con via del Prione.

    Interamente pedonabile la Piazza presenta una bella pavimentazione e diversi locali con pub e ristoranti, è circondata da palazzi storici e arredata con comode panchine dove riposarsi dallo shopping.

    Ponte Thaon di Revel e Giardini pubblici 

    ponte aperto da rampa mirabello j0r4hp

    Per una passeggiata romantica meglio preferire il lungomare e attraversare il ponte fino al moderno ponte Revel, che conduce al Porto Mirabello con ampi parcheggi gratuiti.

    Il ponte, inaugurato nel 2013, è dedicato all’Ammiraglio Thaon di Revel, mette in comunicazione la città antica (ci si arriva da Via Prione) con il porto turistico, un’accogliente struttura turistica interamente realizzata su una penisola artificiale costruita sul mare.

    pescherecci zotoih

    Lungo il ponte sono ormeggiati pescherecci, barche a vela e moltissime barche da diporto e yacht all’ancora.

    Passeggiare tra il verde e godere della ricchezza delle specie botaniche e grandiosità ci sono i della città della Spezia.

    Giardini pubblici

    Notevole il giardino pubblico, chiamata la “passeggiata di Morin” , la storica passeggiata del mare sul lungomare dove troneggia la grandiosa statua in bronzo caratterizzata dal cavallo impennato di Giuseppe Garibaldi.

    Il viaggio in Liguria e a La Spezia non è finito qui…dal porto di partono i traghetti per visitare le Cinque Terre

    19 Commenti

    1. Sono stata a La Spezia da bambina, ne ho ricordi vaghissimi. Ma il centro storico lo ricordo abbastanza bene. Spero di tornarci al più presto per ripercorrere quelle piazze e quelle strade che tanto piacevano al mio papà!

    2. Sono stata a La Spezia tanti anni fa ma non avevo visto tutti questi posti. Come sempre bisogna fermarsi, gironzolare e così si scoprono posti incantevoli, come il viale con gli archi o la passeggiata Morin. grazie mille per le informazioni, prossima volta non le perderò

    3. non ho mai visitato La Spezia pur essendoci passata tantissime volte. In realtà pensavo non ci fosse molto da vedere. Ora ho scoperto che non è proprio cosi. Grazie

    4. A La Spezia ci sono stata tanti anni fa e non per visita turistica, devo dire che vedo dal tuo articolo che mi sono persa tante cose belle, cercherò di rimediare al più presto!

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Cristina Giordano
    Cristina Giordano
    Sono Cristina dalla Campania. Scrivo in SEO per il blogMag Appunti sul Blog. Lo sbocco naturale della mia passione per i viaggi, bellezza e benessere, moda e alimenti. Appassionata di Tecnologia, smartphone e App convinta che senza non possiamo vivere bene. Contattami per contenuti Web su secretpuzzle12@gmail.com