Architettura romana caratteristiche base principali

Architettura romana caratteristiche base principali

Storia architettura romana antica

Pilastri, cupole, materiali in cemento, design residenziale funzionale sono dettagli simbolici tipici dell’architettura romana.

Storia architettura romana antica caratteristiche architettoniche dell’antica Roma copre il periodo che va dall’istituzione della Repubblica Romana nel 509 aC al IV secolo dC. Una storia millenaria che ha lasciato un numero enorme di tracce di epoche e stili diversi, quindi, recandosi nella capitale d’Italia, è opportuno comprendere un po’ le caratteristiche architettoniche delle varie direzioni dell’urbanistica.

L’antica architettura romana utilizzava nuovi materiali, in particolare il cemento, e tecnologie più recenti come archi e cupole per creare edifici che erano caratteristicamente forti e ben progettati. Si è passati da edifici curvilinei basati principalmente su pilastri e architravi di porte a edifici centrati su enormi muri interrotti da archi e successivamente cupole, queste ultime molto sviluppate sotto il dominio romano.

Storia architettura romana antica

Le opere dell’architettura romana caratteristiche eccezionali di maestosità, grandezza e praticità. L’uso di volte e archi e una buona conoscenza dei materiali da costruzione consentono loro di raggiungere un successo senza precedenti nella costruzione d’infrastrutture di uso pubblico. Esempi includono gli acquedotti di Roma, le terme di Diocleziano e Caracalla, il Pantheon e il Colosseo.

Design a cupola grande

Storia architettura romana antica
Cupola emisferica pantheon Roma

Architettura romana caratteristiche principali: Gli antichi romani non hanno inventato l’architettura a pilastri, ma l’hanno ereditata dalla precedente civiltà greca. Studiando le conquiste di costruttori e designer romani, sono sorpresa di conoscere tecnologie edilizie familiari come l’uso di mattoni di varie forme, il riempimento dei vuoti con il cemento, l’uso di blocchi di travertino:

  • L’invenzione del cemento (a quei tempi una miscela di acqua, calce e macerie) ha permesso a molti edifici dell’antica Roma di resistere all’assalto del tempo e ai disastri naturali. È stata la tecnologia di colata del calcestruzzo che ha permesso di costruire edifici a più piani.
  • L’invenzione degli acquedotti non solo risolse il problema dell’approvvigionamento idrico, ma divenne anche il prototipo di ponti e strade.
  • Archi e pilastri sono diventati una caratteristica degli edifici romani, che non solo hanno adornato il loro aspetto, ma hanno anche rafforzato significativamente le strutture.
  • Il soffitto a volta è un altro concetto che è stato “inventato” nell’antica Roma. Senza di essa, è impossibile immaginare un singolo tempio o palazzo, e tutto questo grazie all’idea di un architetto romano sconosciuto di collegare diversi archi a forma di cerchio chiuso. L’esempio più bello di questa innovazione è il famoso Pantheon.
  • Appartamenti: La ragione per cui i romani potevano vivere in grandi nuclei abitativi era grazie al modello di acquedotti, detti anche corsi d’acqua, che aiutavano a portare l’acqua in ogni angolo della città.
  • La maggior parte degli edifici era decorata con ordini tipici (dorico, toscano, ionico e corinzio). Una forma speciale di colonne che si trovano ovunque nei famosi edifici romani. Le colonne stesse divennero più un elemento decorativo, mentre pareti e pilastri massicci divennero portanti.
READ  Colombo, 7 ‘Miti’ da sfatare

Esempi di capolavori architettonici

Nei vari capolavori architettonici di Roma è facile tracciare la storia architettura romana antica e il mutare delle epoche storiche, ognuna delle quali ha il proprio simbolo e il proprio stile. Tracciamo il passare del tempo utilizzando esempi tipici di monumenti religiosi.

Dominio repubblicano (II secolo a.C.)

Storia architettura romana antica
Foro Romano

Il periodo repubblicano è caratterizzato dalla comparsa dei primi templi in marmo. Erano molto simili a quelli greci, ma avevano una forma rettangolare più semplice con un ingresso frontale. La maggior parte di esse si trova nel Foro Romano e solo parzialmente conservata.

Il regno di Augusto

Dopo la presa della Repubblica, la costruzione iniziò a essere dominata da grandiose strutture destinate ad elevare lo status dell’imperatore. La maggior parte di loro è sopravvissuta fino a oggi:

  • Pantheon (Cupola autoportante emisferica sostenuta da pareti di 6,2 m)
  • Palatino.
  • Mausoleo di Augusto.
  • Colosseo (architettura dei pilastri intrecciati con gli archi)
  • Teatro di Marcello.
  • Archi trionfali

Storia architettura romana antica caratteristiche del teatro di Marcello, meno conosciuto e, per la sua somiglianza con il Colosseo, confonde spesso i turisti che passeggiano per Roma. Il teatro di Marcello è uno dei primi teatri dell’Impero Romano.

Storia architettura romana antica
Arco trionfale in marmo di Tito Roma

Sotto l’imperatore Domiziano apparve a Roma il primo arco di trionfo. L’Arco di Tito ricorda la vittoria sugli ebrei e l’annessione definitiva di Gerusalemme all’Impero Romano. L’arco trionfale in marmo è decorato con semi-colonne appartenenti all’ordine composito, figure di Vittoria, bassorilievi su cui Tito comanda la quadriga.

Età imperiale

Storia architettura romana antica con gli imperatori di Roma che hanno lasciato il suo segno architettonico. Passeggiando per la Città Eterna, seguirete sicuramente le tappe dell’ascesa e della caduta del più grande stato:

  • Sotto Antonino il Pio fu eretto il tempio di Antonino e Faustina.
  • Marco Aurelio immortalò il suo nome con la famosa colonna.
  • L’imperatore Settimio Severo costruì un’imponente porta trionfale.
  • Grazie a Caracalla, Roma apprese le delizie dei bagni pubblici. Oggi, purtroppo, sono quasi completamente distrutte.
  • L’imperatore Aureliano eresse un magnifico tempio del Sole.
  • Le Terme di Diocleziano permettono di rappresentare al meglio la vita e i costumi dell’antica città.

Periodo medievale

Storia architettura romana antica. In contrasto con il lusso e la ricchezza antichi, il Medioevo cattolico portò note di ascetismo e semplicità nello stile architettonico delle case ed edifici. Castel Sant’Angelo ci immerge negli anni bui dell’Inquisizione e del sospetto generale con la vista delle spesse mura della fortezza. Durante una visita guidata del castello, imparerai come lo Stato Pontificio ha combattuto per l’indipendenza e le mura inespugnabili hanno custodito in modo affidabile i principali prigionieri dello stato: Benvenuto Cellini, Galilei, Giordano Bruno e Giuseppe Balsamo (meglio noto come Conte Cagliostro).

Epoca rinascimentale

Storia architettura romana antica caratteristiche: Dopo secoli bui di guerre di religione, a Roma regnò il Rinascimento, una rinascita dell’armonia classica di linee e disegni. Il principale capolavoro dello stile rinascimentale è la Cattedrale di San Pietro, che oggi si trova sul territorio del Vaticano.

READ  Miami Beach, non solo mare per vacanze

Epoca Barocca

L’epoca Barocca è l’apice del Rinascimento, uno stile lussureggiante di bassorilievi artistici e amorini di marmo. Si presenta in tutto il suo splendore in Piazza Navona. Tre famose fontane (Quattro Fiumi, Nettuno e Moro), il tempio di Sant’Agnese in Agone, il palazzo Braschi sono inclusi nel tipo di architettura barocca.

Epoca moderna

Storia architettura romana antica caratteristiche della storia moderna che si riflette nell’aspetto di Roma con la costruzione degli edifici monumentali dell’inizio del XX secolo, progettati per far rivivere l’antica grandezza dell’Impero. In epoca mussoliniana, sulla sponda occidentale del Tevere fu eretto il Palazzo di Giustizia, che coniugava la scala degli edifici dell’Impero Romano e l’eleganza della decorazione rinascimentale.

Storia architettura romana antica
Palazzo di Giustizia

Storia architettura romana antica nello stile moderno che appare anche più organico nell’edificio della stazione centrale di Termini.

Storia architettura romana antica
Stazione centrale di Termini

Storia architettura romana antica caratteristiche del tipico Art Nouveau, stile che soddisfa pienamente il suo scopo e si inserisce perfettamente nel panorama della Città Eterna. La Roma moderna è proprio questo: leggera, dinamica e aggraziata. Strutture di grandi dimensioni furono in grado di esaltare l’antica Roma, accrescerne l’influenza e il potere, e divennero famose per secoli.

6 thoughts on “Storia architettura romana antica

  1. La storia dell’architettura romana mi ha sempre affascinato! Pensa che ho scoperto di recente durante un weekend a Roma che i viadotti vicino al Vaticano in realtà furono realizzati anche come vie di fuga per il papa in caso di attacchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *