Storia dello scialle usi e design

    Un bellissimo accessorio per imitare abiti, ma anche come protezione dal freddo. Gli scialli erano larghi e stretti lunghi e quadrati. 

    Storia dello scialle usi e design dall’antichità a oggi, un capo d’abbigliamento che viene gettato sulle spalle per adornare abiti da sera, trasformare un abito modesto, per rendere l’outfit più espressivo, per dare severità all’abito o, al contrario, per alleggerire un outfit severo, per scaldarsi al freddo nelle giornate autunnali o invernali. Gli scialli erano famosi per la loro insolita leggerezza, colori brillanti e bellezza del motivo. Gli scialli erano tessuti a mano con lana e piumino di capre cashmere. La razza di capra del Kashmir si distingueva per il lungo pelo e per il sottopelo soffice e lanuginoso, le cui fibre sono sorprendentemente uniformi.

    Storia dello scialle usi e design dall’antichità a oggi

    Storia dello scialle usi e design dall’antichità a oggi
    Storia dello scialle usi e design in Egitto

    La prima menzione della sciarpa come copricapo risale al tempo dei faraoni egiziani, nel 2000, solo prima della nostra era. Sia in Egitto che in Assiria, lo scialle era una dimostrazione della posizione sociale del proprietario come chi usava l’ombrello. Il copricapo dei faraoni era una sciarpa, un segno di potere e sottolineava la somiglianza con il sovrano. Il fazzoletto era attorcigliato in un nodo sul retro e ai lati scendeva sulle spalle con lunghe ali. Molto spesso, la sciarpa era a strisce blu e oro. Sulla parte anteriore della testa era attaccata un’urea, un simbolo della dea cobra Wadjit, la patrona del Basso Egitto.

    Storia dello scialle usi e design dall’antichità a oggi
    Scialle cashmere donna

    La storia dello scialle indica che i primi scialli facevano parte del costume tradizionale della Persia achemenide, un antico stato del VI-IV secolo a.C e in Asia erano indossati da uomini e donne. Si ritiene che la produzione dei primi scialli sia iniziata nel XV secolo nel Kashmir, nell’India nord-occidentale nella città di Srinagar. Questi erano sottili e caldi mantelli quadrati di pashmina, che erano piegati a triangolo e messi in testa, nascondendo completamente il capo. In Europa, nel XVII-XVIII secolo apparvero tessuti e prodotti in piumino di cashmere. Dal 1800, nella città scozzese di Paisley vengono realizzate imitazioni di tessuti e scialli indiani.

    Storia dello scialle usi e design dall’antichità a oggi
    Josephine Beauharnais

    In Francia, gli scialli del Kashmir divennero parte integrante del guardaroba delle donne francesi titolate e si diffusero gradualmente in tutta Europa, con la mano leggera della moglie dell’imperatore Napoleone Bonaparte. Dopo la campagna d’Egitto nel 1798-1799, Napoleone portò in dono a Josephine Beauharnais i migliori esempi di moda orientale: gli scialli del Kashmir, che si abbinavano perfettamente agli abiti a vita alta, scollo basso e maniche piccole, la cosiddetta “moda fredda” in stile impero, imitando abiti antichi. 

    • Il sarto Leroy iniziò a vestire l’intera corte imperiale ed era considerato il creatore della nuova moda in stile Impero. Gli scialli leggeri fecero ammalare e far morire molte donne perché troppo leggeri e hanno preferito risolvere il problema con l’aiuto di una novità: scialli caldi che divennero, in seguito, il mantello. Gli scialli di lana, di conseguenza, aumentavano anche di dimensioni, coprendo una parte significativa del vestito, e ora potevano raggiungere i 4 m di lunghezza.
    Storia dello scialle usi e design dall’antichità a oggi
    Scialle da sera Art Déco

    Intorno al 1830 iniziarono a essere realizzati scialli intrecciati con motivi stampati e ricami in seta. Il colore dello scialle e il rapporto tra il bordo e lo sfondo erano di moda. Nel primo quarto dell’800 si preferivano contrasti netti, come un bordo giallo e uno sfondo nero, poi uno sfondo caffè chiaro. La parte centrale degli scialli era semplice, con strisce rosse, blu, bianche o contrastanti. Il bordo dello scialle era decorato con un lussureggiante motivo floreale multicolore, esattamente lo stesso dal davanti e dall’interno.

    Materiale dello scialle

    Storia dello scialle usi e design dall’antichità a oggi
    Scialle in seta

    Gli scialli sono stati realizzati con la tecnica della tessitura a mano dalla lana e dal piumino di capre cashmere. Lo scialle di cashmere era un panno intrecciato o lavorato a maglia di vario tipo e dimensioni (quadrato, rettangolare lungo o a forma di triangolo rettangolo).

    Dimensione dello scialle

    La sciarpa è un tessuto rettangolare che ha dimensioni diverse e a seconda della moda di ogni anno o la tendenza di ogni stagione determina queste taglie, la dimensione normale di una sciarpa è 70 x 180 cm. Nel 1390, scialli di dimensioni 80 x 180 con due strati di seta e filo, noti anche come scialli a doppia faccia, molto popolare tra le donne, in particolare quelle che indossavano abiti formali e casual.

    Storia dello scialle: gli scialli erano di tutte le forme e dimensioni: lunghi, quadrati e persino ottagonali.

    Storia dello scialle usi e design dall’antichità a oggi
    Come indossare lo scialle

    L’arte del drappeggio a scialle è stata particolarmente apprezzata. Si diceva più spesso che le donne di quel tempo fossero “ben drappeggiate” che “ben vestite”. Lo scialle era popolare all’inizio del XIX secolo, tradizione continuò fino alla fine del XIX secolo. Un’autorevole rivista femminile ha affermato:

    “Difficilmente conosciamo un modo migliore per testare il gusto di una vera signora che guardare la sua scelta di scialli e il modo in cui li indossa”.

    Un’estremità dello scialle era avvolta attorno al braccio e l’altra scendeva fino a terra. Per mantenere lo scialle nella giusta posizione e ottenere un bel drappeggio, agli angoli venivano cucite piccole sfere di metallo, a volte tali sfere venivano intrecciate in spazzole.

    Scialli in tessuto

    Nella seconda metà del Novecento torna la moda per gli scialli in tessuto. Cominciarono a essere visti come un’aggiunta al costume e certamente – come una cosa calda. Ai nostri tempi, scialli e sciarpe sono tornati di moda, compaiono sempre più nelle collezioni dei migliori stilisti, molte star di Hollywood li indossano con piacere. Lana per calore, chiffon e scialli di seta come accessorio di stile sono indossati ovunque oggi e non solo per lo scopo previsto. Da sciarpe vengono cuciti anche altri capi di abbigliamento: abiti, corsetti, borse, ecc.

    Lo scialle nell’età moderna

    Ripercorrendo la Storia dello scialle questo rimase un accessorio ricercato fino agli anni ’20, poi non scomparve, fece semplicemente spazio per lasciare il posto ai cappelli. Nella seconda metà del 20 ° secolo, lo scialle prese nuovamente il suo posto negli accessori del guardaroba femminile. Alla fine degli anni ’60, sciarpe in stile folk indiano sono diventate di moda. Gli scialli di seta sono diventati estremamente popolari. Erano indossati da tutti e da star come Brigitte Bardot, Grace Kelly, Audrey Hepburn, Jacqueline Kennedy e molti altri. 

    Come indossare lo scialle

    Come indossare una stola: le soluzioni semplici e originali

    Nell’età moderna lo scialle è entrato per sempre nel guardaroba della donna, non solo per decorare la testa femminile, ma anche per creare modelli originali di vestiti. Sono utilizzati in diverse interpretazioni. Oggi è di nuovo un accessorio elegante e alla moda come le sciarpe. L’ampio scialle può essere lanciato in diagonale sul corpo e raccolto in vita da una cintura o legato intorno alla vita o sui fianchi. Scegli il colore giusto per lo scialle per il tuo outfit, preferibilmente in un tono contrastante.

    Storia dello scialle usi e design dall’antichità a oggi
    Poster della rivettatrice Rosie

    Il famoso poster, in cui la rivettatrice Rosie, che rappresenta le lavoratrici, mostrava a tutti i suoi muscoli, ha un bell’aspetto in una sciarpa legata intorno alla testa con un fiocco sulla corona. Questa opzione è molto adatta nei casi in cui l’acconciatura non è perfetta o per proteggersi dalla polvere.

    5 Commenti

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Cristina Giordano
    Cristina Giordano
    Sono Cristina dalla Campania. Scrivo in SEO per il blogMag Appunti sul Blog. Lo sbocco naturale della mia passione per i viaggi, bellezza e benessere, moda e alimenti. Appassionata di Tecnologia, smartphone e App convinta che senza non possiamo vivere bene. Contattami per contenuti Web su secretpuzzle12@gmail.com