Tempi di cottura a vapore per cibi sani e leggeri

    I tempi di cottura perfetti per cuocere a vapore impedisce la dispersione delle vitamine e dei sali minerali, scioglie i grassi invisibili contenuti nella carne e nel pesce, valorizza al massimo i sapori originali degli alimenti e garantisce la genuinità.

    Tempi di cottura a vapore per cibi sani e leggeri. Consigli pratici sui perfetti tempi di cottura a vapore per cibi sani, leggeri e genuini. Ecco quali aromi usare, le marinate, i cibi adatti, indicazioni su come disporre le vivande nel cestello e come aromatizzare il liquido di cottura per esaltarne i sapori. Questo metodo permette di farci sentire sani e leggeri e cuocere anche più cibi contemporaneamente.

    Acqua e aromi

    • Vino rosso o rosato per carni, bianco secco o spumanti per riso o pesce.
    • Aceto di vino rosso oppure bianco e in certi casi aromatico: per carni rosse e bianche, pesci e crostacei.
    • Dadi vegetali: ottimi per riso, pasta, ravioli, verdure e carni bianche.
    • Succo di limone: per pasta, riso, pesce e carni bianche. Può essere sostituito da succo d’arancia.
    • Verdure da brodo come cipolla, sedano, carota: per carni bianche e rosse, filetti o tranci di pesce.
    • Alloro: può essere utilizzato fresco o essiccato; nel primo caso basta una foglia per ottenere un profumo abbastanza penetrante; è indicato per carni rosse e pesci interi o a trance piuttosto grassi.
    • Aneto: ottimo per la cottura del pesce, in particolare per il salmone e la trota salmonata.
    • Basilico: un mazzetto fresco aggiunto all’acqua dà un profumo gradevolissimo a verdure come zucchine, melanzane, cipollotti e peperoni.
    • Finocchiella e semi di finocchio: indicati entrambi per profumare l’acqua di cottura di pesci nostrani come sarde, alici e piccole triglie.
    • Maggiorana: il suo aroma piuttosto dolce ammorbidisce il gusto della carne di manzo, agnello e selvaggina.
    • Menta: bastano poche foglie per dare un profumo preciso all’agnello, ad alcune verdure “farinose” come le patate, piselli e fave, ma anche a riso e a pasta semplice o ripiena.
    • Origano: particolarmente adatto per pesce a tranci come nasello, tonno e pesce spada.
    • Prezzemolo: sempre indicato per la cottura di pesci delicati e carni bianche, ma anche per verdure a foglia larga come bietole.
    • Rosmarino: per tutti i tipi di carne, in particolare per il filetto di manzo, e per gran parte dei pesci.
    • Salvia: come il rosmarino, per tutte le carni, ma ideale per maiale e fegato di manzo e vitello.
    • Timo: per verdure, filetti di pesce, scampi e altri rostacei,riso e ravioli; in mancanza di quello fresco è molto profumato anche quello essiccato. Sono ottimi come aromi anche i chiodi di garofano, la cannella, spicchi di aglio interi o affettati, il dragoncello e il crescione.
    • Pepe in grani: è quasi indispensabile per tutti i cibi. Può essere bianco, nero, rosa o verse a seconda delle preparazioni.
    • Bacche di ginepro, semi di cardamomo e pezzetti di radici di zenzero per dare un profumo più deciso a carni e pesci.

    Marinate

    Tempi di cottura a vapore per cibi sani e leggeri
    Pollo in agrodolce

    Uno dei consigli per la cottura a vapore è non superate i tempi di cottura ottimali per ogni alimento. Inoltre usare gli stessi aromi utilizzati per profumare l’acqua di cottura, che possono servire a insaporire gli alimenti prima di cuocerli. Qualche esempio.

    • Marinata per carni rosse: timo, salvia, rosmarino, alloro e timo tritati e mescolati a qualche cucchiaio di aceto e un filo d’olio, bacche di ginepro pestate, sale e pepe; lasciar insaporire da mezz’ora a due ore.
    • Marinata per carni bianche: prezzemolo, timo e maggiorana, mescolati a succo di limone o poco vino bianco; lasciar insaporire per circa un’ora.
    • Marinata per pesci: aneto mescolato a succo di limone, sale e pepe; lasciar riposare per un’ora.

    I cibi più adatti

    • Riso: Ha innumerevoli possibilità di preparazione, ma richiede prima una scottatura di 5 minuti in acqua bollente salata. L’acqua in ebollizione, addizionata con spezie, dà al riso sapori completamente diversi. Il riso cotto a vapore si presenta bianchissimo con chicchi ben sgranati e cotti alla perfezione.
    • Pasta: si cuoce come il riso. Dopo 5 minuti di precottura in acqua, si mette nel cestello e si porta a cottura con aromi e spezie. Meglio scegliere solo il formato a pasta corta. Quella lunga come spaghetti o bucatini va spezzata in più parti.
    • Carni: sia bianche che rosse sono ideali per la cottura a vapore. Grazie all’assenza di grassi aggiunti e alla non immersione in acqua, le carni mantengono inalterati i sapori e le proprietà nutrizionali. A vapore le carni cuociono lentamente a una temperatura inferiore ai 100 °C, risultano tenere, gustose e delicate. In questo caso è importante salare prima della cottura. Le carni possono essere cotte avvolte in cartoccio con salse ed erbe aromatiche.
    • Pesce: tutti i pesci si prestano a questo metodo di cottura. Si cuociono interi solo quelli piccoli oppure a fette, in filetti o in tranci.
    • Verdure: si possono cuocere tutti i tipi di verdura in foglia, gli ortaggi, i legumi sia interi che a fette o a dadini. Cotte a vapore le verdure rimangono croccanti e consistenti. Conservano inalterati i sapori naturali, le vitamine e i sali minerali grazie alla mancata immersione in acqua che porta con sé gran parte delle sostanze nutritive.
    • Frutta: intera o a pezzi risulta ottima cotta a vapore perché non si disfa. Si possono cuocere tutti i frutti comprese le castagne.

    Consigli pratici sulla cottura a vapore

    • Tenete a disposizione più cestelli dello stesso materiale per le cotture multiple.
    • Assicuratevi di avere un coperchio dello stesso diametro dei cestelli
    • Portate il liquido a ebollizione prima di appoggiare sul recipiente il cestello con il cibo da cucinare
    • Il liquido deve arrivare a circa tre quarti della pentola e non lambire il primo cestello.
    • Tenete a portata di mano carta speciale da forno o carta oleata per cartocci o per foderare i cestelli in cotture particolari.
    • Calcolate i tempi di cottura a partire dal momento in cui il vapore è in pieno sviluppo.
    • Ricordate che il tempo di cottura degli alimenti varia a secondo delle dimensioni e la quantità di cibo disposta nel cestello.
    • Il coperchio può essere sollevato in qualsiasi momento senza compromettere la buona riuscita del piatto.

    Tempi di cottura

    • Riso: 15 minuti (più 5 minuti di precottura in acqua bollente).
    • Pasta: il tempo indicato sulle confezioni previa la scottatura in acqua bollente.
    • Carni e pollami interi: da 1 kg circa 1 ora e 30 minuti.
    • Bocconcini, spezzatini o polpette: 25 minuti
    • Polpettoni di carne trita: 30 minuti
    • Crostacei: 15/20 minuti
    • Pesci interi piccoli: 15 minuti
    • Pesci in tranci: 15 minuti
    • Pesci in filetti; 8/10 minuti
    • Verdure in foglia: 10 minuti
    • Ortaggi a pezzi: 20/35 minuti
    • Legumi freschi: 20/30 minuti
    • Frutta intera: 25 minuti
    • Frutta a pezzetti: 15 minuti

    Ricordati che cuocere gli alimenti perfettamente dipende molto dai tempi di cottura a vapore così da renderli sani e leggeri.

    5 Commenti

    1. Io per il mio piccolo di 8 mesi quasi faccio tutto in casa visto che è allergico ai conservanti, e cucino tutto al vapore, grazie per le ottime info

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Cristina Giordano
    Cristina Giordano
    Sono Cristina dalla Campania. Scrivo in SEO per il blogMag Appunti sul Blog. Lo sbocco naturale della mia passione per i viaggi, bellezza e benessere, moda e alimenti. Appassionata di Tecnologia, smartphone e App convinta che senza non possiamo vivere bene. Contattami per contenuti Web su [email protected]